Brioches col tuppo a lievitazione naturale (senza burro)





La seconda versione (la mia) delle brioches catanesi col tuppo (qui trovate la prima versione). Questa volta le ho volute provare con il lievito madre e con l'olio al posto del burro… deliziose! Il risultato mi ha talmente soddisfatto che le ho rifatte per ben tre volte. Ottime gustate con la granitasorbetto o gelato come vuole la tradizione catanese oppure con marmellata di arance o limoni. Ultimamente sembra essere diventata la nostra colazione preferita.







© Ingredienti
(per 9 brioches col tuppo o 10 senza tuppo)
160 g di farina 0 
160 g di farina di manitoba 
180 g di lievito madre rinfrescato 2 volte (o 3 g di lievito di birra secco o 9 g di lievito di birra compresso)
80 ml di latte
40 ml di olio di riso (o di semi o e.v.o delicato)
60 g di zucchero di canna chiaro bio
1 cucchiaino di miele di acacia
2 uova bio 
1 cucchiaino raso da caffè di vaniglia bourbon pura
alcune gocce di olio essenziale di arancia amara (o ancora meglio scorza di arancia bio)
una presa di sale integrale

Per la finitura
50 ml di di latte (circa)
1 cucchiaio di zucchero (raso) di canna chiaro bio
(oppure tuorlo + latte)



Procedimento

Preparate l’impasto la sera: nella planetaria (o in una ciotola a mano), spezzettate e sciogliete il lievito madre (o il lievito di birra) nel latte, versate la farina setacciata, le uova e gli aromi. Successivamente aggiungete il miele, lo zucchero il sale e l’olio a filo. Fate puntare l’impasto per circa 15 minuti, fino ad avere una pasta liscia ed elastica.

Formate una palla pirlando (ruotando con le mani l’impasto e incalzandolo sotto). Ponete in un contenitore unto di olio, oliate anche la superficie, coprite con coperchio (o  pellicola) e lasciate riposare 30 minuti circa. Ponete in frigo per 12 ore.

Il giorno seguente sgonfiate l’impasto, fate le pieghe del secondo tipo e lasciate riposare 20 minuti circa. Dividete l’impasto in 9 pezzi da 73-74 g circa e 9 pezzetti da 10 g circa. Formate adesso una pallina ruotandola con il palmo della mano, fate una leggera pressione con il dito al centro e adagiate sopra la pallina più piccola (il tuppo) allungando un pò la parte inferiore per farla aderire bene dentro l’incavo. Riscaldate il latte per la finitura, fatevi sciogliere lo zucchero e spennellate ogni singola brioche (lasciate da parte quello che avanza). 

Allineate le brioches sulla placca ricoperta di carta forno distanziandole tra loro, coprite e lasciate lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio. Spennellate ancora con il latte della finitura e infornate (funzione statica) a 180°C per 20 minuti o poco più (regolatevi con il vostro forno). Ancora calde spennellate con il latte rimasto (Se decidete di spennellare con tuorlo e latte saltate questo passaggio) e fate raffreddare.


Note

Le brioches che avanzano mettetele in un sacchetto per alimenti e ponetele nel congelatore. 
Riprendetele di volta in volta almeno 30 minuti prima di consumarle, oppure scongelatele in microonde per 1 minuto e 1/2 circa (funzione scongelamento).

L’olio essenziale di arancia si trova nei negozi biologici.







6 commenti:

  1. E ci credo! Questa è una colazione gustosissima! Ne mangerei almeno 2 o 3 subito :-P
    Golosa io...

    Buon week-end!

    RispondiElimina
  2. Fantastiche! A vederle non avrei mai creduto fossero senza burro. Mi piacerebbe davvero provarle :). Ciao, Angela

    RispondiElimina
  3. perfetta!sara' tardi per abbinarla ad una granita al caffe con panna?

    RispondiElimina
  4. che bellezza mamma mia e senza burro complimenti bellissime

    RispondiElimina
  5. Ciao se volessi mettere lo strutto al posto dell'olio di semi quale sarebbe il peso?

    Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Veronica, puoi sostituire tutto l'olio con 50 g di strutto o burro.
      Grazie a te, fammi sapere!

      Elimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.