Cantucci salati con farina di farro



Quelli di oggi sono dei deliziosi cantucci salati, da servire per un aperitivo, ma anche per iniziare una cena tra amici, o semplicemente da spizzicare tra un tra un pasto e l’altro. Facili e veloci da realizzare, ottimi anche con pistacchi, arachidi ed erbe aromatiche a piacere.


Cantucci salati prima di infornare



Ingredienti

500 g di farina di farro bianca (o altra farina)

75 g di parmigiano

75 g di bevanda di avena (o latte)

40 g di olio evo

8 g di lievito istantaneo per salati (o per dolci non vanigliato)

4 uova

150 g di mandorle con la pellicina

3 g di sale

la buccia grattugiata di un limone (non trattato)

rosmarino tritato (il mio essiccato con essiccatore domestico) q.b.

pepe q.b.




Procedimento


Tostare leggermente le mandorle nel forno caldo a 150°C per circa 8 minuti e fare raffreddare. Mettere in una grande ciotola, la farina di farro con il lievito, fare una fontana con al centro un’ampia vasca dove metterete il parmigiano, il rosmarino tritato finemente (o essiccato), la buccia grattugiata del limone, il sale, continuate con tutti gli ingredienti liquidi. 


Mescolare con una forchetta gli ingredienti liquidi senza prendere la farina, una volta amalgamati raccogliete la farina che avete intorno, fino a rendere l’impasto omogeneo. Trasferire sul piano di lavoro e inserire le mandorle tritate grossolanamente e amalgamarle all’impasto, fino a formare una palla liscia dalla consistenza di una frolla (non deve essere appiccicoso) se necessario aggiungere un pò di farina, se invece dovesse essere asciutto aggiungere un pò di bevanda di avena (o latte).


Formare 4 filoncini (vedere foto) e adagiateli sulla leccarda ricoperta con carta forno formando dei canaletti con la stessa carta (oppure utilizzare uno stampo da baguette. Infornate a 190°C per 15-20 minuti o fino a doratura. 


Fare intiepidire e tagliare (con un coltello da pane bene affilato) in obliquo a fettine di 1,5 cm di spessore, rimetteteli in forno a 170°C per altri 7-8 minuti o fino a farli seccare (secondo gusti). Una volta raffreddati conservare in scatole di latta o in barattoli di vetro con chiusura ermetica. Si conservano per parecchi giorni.




2 commenti:

  1. Se è vero che mi piacciono i cantucci dolci, quelli salati li trovo irresistibili! Davvero ottimi i tuoi e sfiziosi.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per per me è così, sono uno tira l’altro.
      Grazie! Un abbracci ♡

      Elimina