Plumcake di farro al pistacchio (con soli albumi)





Spesso congelo gli albumi che avanzano, ma quando cominciano ad essere troppi, cerco di smaltirli, sia in preparazioni salate che in quelle dolci (come qui e qui). Il dolce riciclo di oggi, non ha un colore bellissimo proprio per la presenza del pistacchio, ma vi assicuro che la morbida consistenza e la bontà sono assicurati.


Ingredienti
230 g di di farina di farro
150 g di zucchero di canna chiaro
155 g di albumi bio (4)
50 ml di olio delicato
60 g di pasta di pistacchio (di Bronte) pura*
125 g di acqua (o latte vegetale oppure succo di mela naturale)
7 g di lievito per dolci
1 cucchiaino di vaniglia bourbon pura
un pizzico di bicarbonato
una presa di sale


Procedimento

Preriscaldate il forno a 190°C funzione statica.
In una ciotola versate la pasta di pistacchio, l’olio, la vaniglia e lo zucchero, amalgamare con la frusta elettrica, aggiungete a filo l’acqua (o altro) e continuate a mescolare aggiungendo la farina, il lievito e il bicarbonato setacciati fino a rendere il tutto omogeneo. 

Montate a neve gli albumi con il sale e versateli nel composto un pò alla volta e mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto (per evitare di smontarli). 

Ungete e infarinate uno stampo da plumcake (o ricoprite con carta forno bagnata e strizzata), versate il composto e infornate per 35-40 minuti circa con prova stecchino.

Nota
La pasta di pistacchio può essere sostituita con una pasta di nocciole o una crema di mandorle.












3 commenti:

  1. Che buonoooo..., morbido, sano e bel profumato, ottimo per iniziare la giornata e non solo !

    RispondiElimina
  2. al pistacchio mai provato, bella idea golosa!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. Non avrà un colore bellissimo, ma io sono sicura che sia profumatissimo e buonissimo. I pistacchi li adoro, in qualsiasi versione mi siano proposti :)

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.