Pane senza impasto... No-Knead



Buon anno a tutti... Voglio cominciare il nuovo anno proponendovi questo stupendo pane senza impasto, l’ho visto un pò di tempo fa da lei che a sua volta l’ha visto da lei. Il risultato è sorprendente, praticamente si fa da solo, senza nessuna fatica. Ho già fatto preparazioni simili (con ottimi risultati) per la pizza e per la brioche, ma non avevo ancora provato con il pane... Già, mi stavo perdendo questa meraviglia! Vi dico le mie piccolissime variazioni: ho sostituito il lievito di birra fresco con quello secco (lo preferisco), ho diminuito il sale (per i miei gusti 10 g sono eccessivi), ho riposto l’impasto nello scomparto meno freddo del frigo notando che, oltre alla sua naturale maturazione, nelle prime ore è cresciuto notevolmente. Sono più che soddisfatta della riuscita, oltretutto a me sembra un pane digeribilissimo e senza retrogusto di lievito. Vi invito a provarlo, non vi deluderà!




Tra parentesi e in grassetto le mie varianti.

Ingredienti
500 g di farina 00 
340 g di acqua tiepida
12 g di lievito di birra (3,5 g di lievito di birra disidratato)
10 g di sale (5 g)
2 cucchiai di olio e.v.o. (omessi*)
5 g di malto in polvere o crema


Procedimento

In un contenitore capiente (che abbia il coperchio e sia trasparente possibilmente) mescolate la farina setacciata, il sale e il lievito disidratato (se usate il lievito fresco scioglietelo prima nell’acqua tiepida). Sciogliete il malto nell’acqua tiepida e versatelo nella farina, mescolate con un cucchiaio fino ad amalgamare il tutto e a idratare tutta la farina, ma senza impastare. Chiudete il contenitore (il mio di vetro) con il coperchio e riponete in frigorifero (io l’ho messo nella parte meno fredda del frigo) per un minimo di 12 ore a un massimo di 24 ore (io l’ho fatto maturare per quasi 22 ore). Trascorso il tempo di riposo in frigo, infarinate abbondantemente il piano di lavoro e versateci l’impasto senza sgonfiarlo troppo. Infarinatevi le mani e schiacciate l’impasto a formare un rettangolo e fate un paio di giri di pieghe del tipo 1 che consistono nel tirare e piegare il lato destro del rettangolo verso il centro, per poi sovrapporgli il lato sinistro (pieghe a portafoglio o a libro). Ruotate l’impasto a 90° e ripetere le pieghe (qui trovate il passo passo di Ana). Capovolgete l’impasto in modo che le pieghe stiano sotto e adagiate l’impasto in uno strofinaccio bene infarinato, infarinate anche la superficie dell’impasto, chiudete lo strofinaccio ripiegando tutti i lembi verso il centro e lasciate riposare per 1/2-1 ora (io 2 ore per mancanza di tempo).

Venti minuti prima di infornare, portate il forno alla massima temperatura (250°C) mettendo all’interno una pentola con coperchio... l’ideale è usare una pentola di ghisa di 24-26 cm di diametro (io ne ho usata una di alluminio ovale, più grande della misura richiesta), altrimenti Martina suggerisce di usarne una in pyrex o una di acciaio, ma che abbia manici e pomello in metallo (lei ha usato “Le croisette” ma ha svitato il pomello ed ha chiuso il buco con la carta stagnola). Quando il forno sarà arrivato a temperatura, togliete momentaneamente il coperchio alla casseruola (attenti a non scottarvi), aprite i lembi dello strofinaccio, appoggiate la mano destra a fianco alla pagnotta e con la sinistra aiutandovi con lo strofinaccio, capovolgetela sulla mano in modo che ora la parte con le pieghe sia verso l’alto. Adagiate la pagnotta nella casseruola, chiudetela con il coperchio e lasciate cuocere per 25 minuti, dopodiché, rimuovete il coperchio e continuate la cottura per altri 10-15 minuti.

Note
Non usate una casseruola più piccola di 24-26 cm di diametro.

Quando chiudete i lembi dello strofinaccio (bene infarinato) chiudeteli in modo serrato, in questo modo la pagnotta mantiene la sua forma.

(*) L’olio l’ho omesso perchè l’ho dimenticato, ma visto i risultati a me non sembra sia necessario.

32 commenti:

  1. Wow davvero interessante questo pane! A parte la bontà indiscussa mi stuzzica tutta la lavorazionione...lo proverò di sicuro!! Baci,Imma

    RispondiElimina
  2. Com'è bello questo pane.....si vede dalla foto che è buonissimo.

    RispondiElimina
  3. Il profumo del pane cotto è senza uguali ma non mangiando che pocchissimo pane non mi conmviene farlo siamo in due e achi lo offro. Comunque mi segno la ricetta e tanti auguri per l'anno nuovo a te e famiglia ciaooo.

    RispondiElimina
  4. complimenti per il pane è perfetto. Tempo fa avevo già fatto sia il pane che la pizza senza impasto, ma la lievitazione mai nel frigo. Ho visto anche la brioche... che dire proverò anch'io. Baci Rosalba

    RispondiElimina
  5. Meraviglioso!!! Questo pane mi stuzzica proprio e credo che lo proverò molto presto!! Ti auguro un meraviglioso 2013 cara pieno di soddisfazioni e di serenità...Un bacio!

    RispondiElimina
  6. Ma ti pare, Sara, che una che DEVE mettersi a dieta possa leggere certe ricette .... che delizia tesoro, non vedo modo migliore per iniziare l'anno nuovo che con un pane.... baci!
    Sandra

    RispondiElimina
  7. E' venuto alla perfezione!!! Hai visto che soddisfazione!!!! Bravissima!!! Questo pane l'ho adorato da subito..:Appena ho due minuti liberi ti metto nel blog tra le mie ricette fatte da voi..Un bacio e Buon Anno

    RispondiElimina
  8. Wow!!!! molto.. ma molto interessante.. e vedo la crosta bella croccante come piace a me.. baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  9. Bellissimo !! Mi fa tanto piacere che è piaciuto tanto anche a te. E in assoluto il mio pane preferito. :) Buon anno, Sara !

    RispondiElimina
  10. Ha una crosta semplicemente magnifica, vien voglia di staccarne un pezzo atraverso lo schermo :) Questo pane sembra un vero miracolo, devo riprendere la buona abitudine di farlo. Un abbraccio e ancora tanti auguri di buon anno

    RispondiElimina
  11. l'ho appena sfornato anche io !!! buon anno

    RispondiElimina
  12. L'aspetto è davvero fantastico! Io non sono molto abile con i lievitati, ma il procedimento di questa ricetta sembra abbastanza facile da seguire perfino per me! :-D Buon anno, Sara! Di vero cuore :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, buon Anno anche a te Lucia!
      Buona Epifania :)

      Elimina
  13. caspita che meraviglia, questa si che è una ricetta da segnare!

    RispondiElimina
  14. io che amo il pane questo è una meraviglia!!!!

    RispondiElimina
  15. Buon anno a te Sara :D
    Fooorte! L'avevo fatto anch'io e mi sono divertita moltissimo. Ricordo che avevo comprato apposta la pentola e il coperchio.
    Le pieghe erano del tipo 2 e c'era più sale. Anch'io niente olio e poco lievito.
    Ti è venuta una pagnotta stra-bella!

    Buona serata cara Sara :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara!
      Buona Epifania :)

      Elimina
  16. Questo pane è una meraviglia, complimenti!
    Un abbraccio e buon anno nuovo!

    RispondiElimina
  17. allora...non ho la pentola...dovrei farlo senza glutine...sono chaltron woman...bastano come giustificazioni per continuare a sbavare davanti al pc guardando il tuo pane??? Sìììì, dai! Se non senti gli applausi, non è colpa mia, ma del PC. Serena giornata e buona Epifania carissima Sara ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo generosa fabiana... Buona Epifania anche a te carissima!

      Elimina
  18. Wow Sara è bellissimo!
    Buon 2013 cara!

    RispondiElimina
  19. Grazie a tutte ragazze... rinnovo gli auguri di buon anno!
    Vi abbraccio :)

    RispondiElimina
  20. Appena trovo una pentola senza manici lo faccio, è spettacolare!
    Grazie e Buon Anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Gloria!
      Buon Anno anche a te!

      Elimina
  21. Ne avevo già sentito parlare, ma devo dire che le tue foto inducono veramente in tentazione: mi hai convinta e il prossimo pane ho già deciso che sarà questo.
    A presto e grazie per essere passata nella mia cucina,
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere come ti viene!
      Grazie a te Claudette :)

      Elimina
  22. Che dire davanti a questa meraviglia? Wow!!!!!!!!
    E' favoloso ho letto anche io di questa tecnica, forse con il nuovo ano prendo coraggio e ci provo!
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  23. Complimenti per il pane e la foto (bellissimi entrambi). Visto che anche tu come me sei Lievito Madre dipendente, vorrei dirti che io l faccio regolarmente mettendo 50 grammi di LM al posto del lievito di birra e la lievitazione gliela faccio fare fuori dal frigorifero (20 ore di lievitazione). E' semplicemente spettacolare. Buona serata
    Franca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai incuriosita, non viene compatto? Mi piacerebbe tanto vedere la foto, me la invieresti?
      dipastaimpasta@gmail.com Te ne sarei grata!
      Grazie anche per i complimenti :) Ciao Franca

      Elimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.