Spaghetti all’arrabbiata





Un primo piatto piccante della cucina romana-laziale. Il nome deriverebbe appunto dall’elevata dose di peperoncino, tanto da diventare rossi come quando ci si arrabbia. Il formato di pasta più comune sono le penne; nel tempo si sono aggiunte altre varianti, uno dei tanti ingredienti è il pecorino romano. Una ricetta che stuzzica l’appetito; è talmente veloce che si può improvvisare all’ultimo minuto, per un pranzo o una cena tra amici che apprezzeranno con gusto la semplicità di questo piatto.



Ingredienti
(per 4 persone)
320 g di spaghetti (o penne)
500 g di pomodorini (o pomodori pelati spezzettati)
1-2 spicchi di aglio
olio e.v.o di ottima qualità
peperoncino piccante (q.b. per i vostri gusti)
prezzemolo tritato 
sale


Procedimento

In una larga padella fate dorare appena l’aglio schiacciato e spellato. Togliete dal fuoco, fate intiepidire, eliminate  l’aglio, aggiungete il peperoncino e i pomodorini lavati e tagliati a metà (a piacere si possono spellare e svuotare dai semi). Fate cuocere a fuoco vivace per pochi minuti. 

Intanto lessate la pasta in acqua bollente salata, scolatela al dente e fatela saltare nella padella del condimento a fuoco vivace. Servite con un filino di olio a crudo e una spolverata di prezzemolo tritato.



1 commento:

  1. piccantino, ma veloce e gustoso per una cena in compagnia!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.