Gnocchi di patate (Accademia Montersino) e pesto di rucola




La mia prima ricetta realizzata dal libro “Accademia Montersino”. Non vedevo l’ora di provare gli gnocchi di patate con l’aggiunta di fecola… Perfetti! Hanno la consistenza che piace a me, morbida e delicata… Mai mangiati così leggeri! Per alleggerire il condimento, ho liberamente sostituito la fonduta di parmigiano con il pesto di rucola... buonissimi! Ottimi anche con un semplice pomodoro e basilico! Sono più che soddisfatta… Spero di poter provare presto altre ricette del maestro.




Ingredienti
1 kg di patate (farinose)
150 g di farina (la mia 0 bio)
120 g di fecola di patate
50 g di uova (1 uovo bio)
20 g di tuorli (1 tuorlo bio)
noce moscata
sale

Procedimento

Lessate le patate in abbondante acqua leggermente salata (io le ho cotte nella pentola a pressione, senza sale), scolatele e pelatele.

Spolverizzate il piano di lavoro con parte della farina prevista, passate le patate ancora calde con lo schiacciapatate. Condite con un pizzico di sale e una grattugiata di noce moscata.

Unite la farina restante (tenendone da parte una manciata), la fecola, la noce moscata, le uova e i tuorli. Lavorate fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Dividetelo in più parti e lasciate raffreddare bene.

Spolverizzate il piano di lavoro con la farina tenuta da parte e formate tanti filoncini. Disponeteli uno accanto all’altro e con l’aiuto di un tarocco, ricavate gli gnocchi e spolverate ancora con la farina restante.

Rigate gli gnocchi passandoli, uno alla volta sul retro di una grattugia (o sui rebbi di una forchetta) e disponeteli su una teglia rivestita di carta forno.

Nota

Per lo spolvero degli gnocchi utilizzare solo la farina presa dal totale della dose prevista.


Per il pesto di rucola
70 g di rucola
70g di mandorle di Avola (spellate)
70 g di parmigiano grattugiato
olio e.v.o
sale

Frullate a immersione, mandorle e olio, continuate con la rucola fino ad ottenere una crema. Aggiungete il parmigiano grattugiato e amalgamate bene il tutto. Se lo preparate in anticipo riponetelo in frigo in un barattolo di vetro coperto d'olio.

In una larga padella mettete un pò di acqua di cottura degli gnocchi e il pesto necessario, fate una salsa abbastanza morbida.

Intanto lessate gli gnocchi e quando verranno a galla, sgocciolateli con una schiumarola e fateli saltare direttamente nella padella del condimento. Guarnite il piatto con qualche fogliolina di rucola.




14 commenti:

  1. Ho l'acquolina... anche se non è per nulla orario! Complimenti! :)

    RispondiElimina
  2. Con la fecola saranno di sicuro ancora più delicati. Proverò questa versione con piacere, ottimo il condimento.

    RispondiElimina
  3. Gli gnocchi tesoro sono per me come la pizza...irresistibili e poi se c'è lo zampino di Montersino allora saranno perfetti e mi piace tanto anche il pesto di rucola davvero invitante!!Un bacione,Imma

    RispondiElimina
  4. gli gnocchi di patate sono una bontà e il pesto di rucola cosi' delicato si abbina perfettamente

    RispondiElimina
  5. Forte!! Mai visti gnocchi con la fecola.. ma sai che quasi quasi ci provo anch'io?? ;)

    RispondiElimina
  6. Il maestro è il maestro!!! :) e i tuoi gnocchi sono super!...ottimo anche il condimento!!!

    RispondiElimina
  7. gli gnocchi sono a mio avviso un bellissimo comfort food,mi ricordano i pranzi domenicali a casa della nonna, gnocchi conditi con un ragu'favoloso che se ti macchiava non andava piu'via!!!

    RispondiElimina
  8. stavo appunto pensando cosa cucinare stasera..ecco la ricetta giusta per fare degli gnocchi con i fiocchi.
    Buon pomeriggio .
    Inco

    RispondiElimina
  9. Le patate non devono essere fredde per unirle alla farina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le schiacci ancora calde sul piano di lavoro, poi aggiungi le due farine e le lavori velocemente con una spatola, dividi l'impasto in più parti e fai raffreddare prima di fare i filoncini.
      Spero di essere stata chiara, altrimenti riscrivimi. Ciao :)

      Elimina
  10. complimenti...questa dose x quante persone è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella, questa dose è per circa 4 persone, poi dipende anche dall'appetito dei commensali.

      Elimina
  11. Si possono fare il giorno prima? Come devo conservarli per non farli attaccare? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe meglio prepararli lo stesso giorno.... tuttavia, se proprio ti vuoi avvantaggiare è meglio congelarli: prendi dei vassoi infarinati e posiziona sopra gli gnocchi distanziati tra loro, una volta congelati si possono trasferire in sacchetti per alimenti e chiusi. Lessali in acqua bollente ancora congelati.
      Fammi sapere 😊

      Elimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.