Zuppa di lenticchie con cozze e vongole



Un’altra delle tante zuppe preparate in questo periodo. Da qualche anno ho scoperto che i legumi abbinati ai molluschi sono incredibilmente buoni. Non so perchè ma inizialmente quest’abbinamento mi faceva storcere la bocca, non mi convinceva l’accoppiata... Beh, che dire, se avete già provato quella con i fagioli e con i ceci non perdetevi questa ricetta.



Ingredienti
1 kg di cozze sarde
1 kg di vongole (lupini)
250 g di lenticchie secche
250 g di polpa di pomodori
odori (sedano carota e cipolla di Tropea)
brodo vegetale
olio e.v.o
prezzemolo
sale
peperoncino (o pepe)

 

Procedimento

Spurgate le vongole per qualche ora in acqua e sale, sciacquateli in abbondante acqua corrente. Pulite bene le cozze dai filamenti e sciacquateli bene sotto l’acqua corrente.

In una capiente pentola versate le cozze e le vongole, mettete il coperchio e fatele aprire a fuoco vivace, saranno pronte quando si saranno aperte (scartate quelle chiuse), filtrate il liquido di vegetazione con un colino a maglia stretta e mettetelo da parte. Sgusciate i molluschi e lasciatene alcune intere per decorare.

Intanto pulite le lenticchie da eventuali sassolini e lavateli bene sotto l’acqua corrente.
Lavate e tritate sottilmente gli odori e fateli appassire con un po’ di olio in un tegame capiente.
Versate nel tegame la polpa di pomodoro tritata e il liquido di vegetazione dei molluschi, aggiungete un pezzetto di peperoncino (o pepe) lasciate cuocere un po’a fuoco dolce senza fare restringere.

Mettete le lenticchie in un tegame coperte di acqua fredda, mettetele sul fuoco e non appena si alza il bollore fate bollire per una ventina di secondi, toglietele dal fuoco, sgocciolatele con una schiumarola e versatele nel tegame del pomodoro in cottura. Aggiungete il brodo vegetale (caldo) necessario, completate la cottura delle lenticchie e fate restringere il brodo secondo i vostri gusti, regolate di sale, aggiungete i molluschi sgusciati e spolverate con prezzemolo tritato. Decorate il piatto con i molluschi interi e servite con del pane bruschettato.


11 commenti:

  1. Onestamente le lenticchie sono i legumi che meno mi piacciono, ma devo dire che leggendo l'elenco degli ingredienti, insieme alla fotografia, credo proprio che sia una bella idea per la Vigilia di Natale (già ci penso!)...
    a guardarlo fa festa!
    Grazie Sara :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece le adoro come tutti i legumi. Fino a poco tempo fa anche Pamela non voleva saperne, all'improvviso ha scoperto che le piacciono... Potrebbe succedere anche a te, non credi?
      E'' proprio una bella idea la tua... Un piatto da fare per la vigilia di Natale! Grazie a te Barbara :)

      Elimina
    2. Li mangio, ma non con lo stesso entusiasmo che ho con gli altri legumi. Credo che sia perché in famiglia vengono proposti con lo zampone che a me fa schifo.
      Questa tua ricetta invece mi attira molto ed è molto coreografica... per me ci sta tutta!

      Elimina
    3. Ti capisco Barbara, lo zampone fa schifo anche a me, ormai sono anni che le propongo senza... il sapore è tutt'altra storia! Grazie carissima! :)

      Elimina
  2. Un trionfo di sapori che sarebbe magnifico anche sulle tavole natalizie, io poi adoro le lenticchie sono in assoluto i miei legumi preferiti!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche i miei... Grazie Alice! :)

      Elimina
  3. Quel piatto è troppo troppo bello!!
    Io abbino il macco di fave ai crostacei, una meraviglia.
    Sono sempre aperta ai nuovi abbinamenti e credo che la tua ricetta mi potrebbe proprio piacere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, con il macco non li ho ancora provati... Grazie per l'idea Any! :)

      Elimina
  4. abbinamento gustoso anche secondo me, lo provo!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. favolosa questa zuppa..... domani la provo.

      Elimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.