Formaggio di soia spalmabile Home made (LABNEH)



Il formaggio spalmabile tutto vegetale mi mancava... l’ispirazione l’ho avuta da quello fatto da Barbara... il suo con yogurt vaccino. I tempi di posa per questo alla soia sono un pò più brevi, sono bastati 10 ore per una consistenza simile ad una ricotta light, 12 ore per una consistenza simile ad un formaggio spalmabile tipo philadelphia... deliziosi entrambi! Un prodotto sano che si può utilizzare in varie preparazioni sia dolci che salati... finalmente posso gustarmi un formaggio senza sensi di colpa, oltretutto leggero e senza colesterolo.




 Formaggio di soia spalmabile con 12 ore di posa


Formaggio di soia spalmabile con 10 ore di posa


Inizio posa

Liquido di risulta

Cosa serve

500 g di yogurt di soia cremoso naturale bio (il mio senza zuccheri aggiunti, a basso contenuto di grassi e 39 kcal per 100 g).

un pizzico di sale (io l’ho lasciato neutro).

un colino.

un telo o tovagliolo (possilbilmente bianco) di cotone, lavato senza detersivi profumati ne ammorbidenti.

una brocca o un barattolo alto (il colino non deve toccare il liquido che gocciolerà dallo yogurt).

un contenitore con coperchio (possibilmente in vetro) per conservare in frigo il prodotto finito.

spago per legare il telo (io ho usato un elastico)


Procedimento

Mettete il colino nella brocca, adagiatevi dentro il tovagliolo pulito, versate adesso lo yogurt, chiudete il telo con uno spago o come nel mio caso con un elastico.
Riponete in frigo per 10-12 ore, dipende da quando si vuole compatto.

Aprite il fagotto e mettete il formaggio ottenuto in un contenitore di vetro con coperchio.
Si mantiene in frigo per qualche giorno.

Per un formaggio dolce aggiungete zucchero possibilmente di canna (oppure fruttosio se siete intolleranti, ma vanno bene anche altri dolcificanti naturali (miele, melassa, sciroppo d’agave, sciroppo d’acero, malto d’orzo, stevia).


Note

Con una posa di 10 ore si ottiene 210 g di prodotto finito, un pò meno con una posa di 12 ore.

Tempi e quantità sono indicativi, dipende dalla cremosità dello yogurt.

Lo yogurt a vostro gusto, può essere anche di latte vaccino o di capra.

Non buttate il liquido di risulta, si può utilizzare per impastare il pane.




C'è al mondo una sola cosa peggiore del far parlare di sè: il non far parlare di sè.
"Oscar Wilde"






14 commenti:

  1. Molto interessante, vorrei proprio provarlo, buona giornata
    M.G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e anche molto buono!
      Grazie del passaggio Maria Grazzia, buona giornata anche a te!

      Elimina
  2. Saraaaaa! Che bellissima ricetta hai fatto :)
    Le foto sono stupende!!! Il formaggio allo yogurt è diventata una produzione settimanale a casa mia. Piace a tutti! Sono contenta che tu abbia fatto e pubblicato la versione alla soia. Adesso metto il link a questa pagina.
    Grazie Sara! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Barbara, d'ora in poi sarà anche per me una produzione settimanale... che soddisfazione, mi piace tantissimo! :)

      Elimina
  3. Tesoro questa la copio stanne certa,mi piace troppo l'idea di un formaggio alla soia ricavato dallo yogurt e poi sano al 100%...ci proverò di sicuro!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi, sano e anche buonissimo!
      Grazie Imma!

      Elimina
  4. meraviglia!!!! copio di sicuro questa ricetta, mi incuriosisce davvero molto! ti farò sapere il risultato!
    Alice

    RispondiElimina
  5. Ah pensavo fosse più complicate, magari cip rovo anche io ;-)

    RispondiElimina
  6. mi piace tantissimo l'idea che farò quanto prima

    RispondiElimina
  7. Cacchiarola.. senza bolliture nè niente si ottiene sto formaggio???? bell'idea!!!! smack

    RispondiElimina
  8. Formaggio fatto in casa. Ma sei eccezionale!!!! Appena avrò un pochino di tempo devo proprio provarlo.
    A presto Nahomi

    RispondiElimina
  9. sei una fonte inesauribile di ispirazione!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.