Casatiello vegetariano con pesto e lievitazione naturale



Il casatiello in versione vegetariana, un’alternativa al classico napoletano. Questo con il pesto nell’impasto, è una mia rivisitazione. La farcia di pomodori secchi, olive e feta, la trovo molto gustosa, inoltre la lievitazione naturale lo rende ancora più leggero e soffice. Io l’ho realizzato in giornata, ma volendo si può preparare l’impasto la sera prima e porre in frigorifero (nello scomparto meno freddo), per tutta la notte. Se si vuole una versione vegana, basta omettere i formaggi e le uova della decorazione e il gioco è fatto. Sono un pò in ritardo con i tempi, ma il casatiello è un ciambellone salato, buono tutto l’anno, quindi ogni occasione è giusta per gustarlo.





Ingredienti

250 g di farina 0

250 di farina forte di tipo 1

70 g di pesto di basilico (senza l’aggiunta di formaggio)

50 g di olio evo

120 g di li.co.li. 

200 g di acqua

1 cucchiaino di sale

pepe q.b.


Per la farcia

50 g di pomodori secchi ammollati (vanno bene anche sottolio)

200 g di feta

una ventina di olive snocciolate 

40 g di parmigiano grattugiato

40 g di pecorino grattugiato

erbe aromatiche essiccati (rosmarino, basilico, timo)

4 uova biologiche


Per spennellare la superficie

1 tuorlo con 2 cucchiai di acqua 


Procedimento


Nella planetaria (o a mano in una ciotola), mettere le due farine setacciate il lievito, l’olio, il pesto, e l’acqua, quando l’impasto e bene amalgamato, aggiungere il sale. Lavorare finchè rimpasto non sarà omogeneo, elastico e non appiccicoso.


Arrotondare e metterlo in un contenitore grande tre volte l’impasto, fare lievitare a 26°C fino al raddoppio (4 ore circa). Una volta raddoppiato stendere con il matterello un rettangolo di 40 x 50 cm. Tagliare una striscia di impasto, servirà per decorare le uova.


Mettere in ammollo i pomodori secchi, il tempo necessario per ammorbidirli, strizzare dall’acqua e tagliarli a pezzettini, affettare le olive e tagliare a piccoli cubetti la feta, distribuire su tutta la superficie insieme alle erbe aromatiche, infine spolverare sopra i due formaggi grattugiati, arrotolare su se stesso lungo il lato corto, facendo aderire bene il rotolo.


Ungere con olio una teglia da ciambellone, spolverare infine con la farina. Chiudere il rotolo allungandolo un pò per poterlo adattare alla teglia. Unire le due estremità infilandoli uno dentro l’altro, inserire la ciambella ottenuta dentro la teglia. A questo punto fare le quattro fossette per mettere le uova fresche con il guscio, ben lavate e asciugate. Ricoprire ogni uovo con due strisce di pasta incrociate. Coprire e fare lievitare a 26°C per circa 2 ore.


Spennellare il casatiello con il tuorlo sbattuto e infornare a forno preriscaldato (modalità statica) a 180°C per 50/60 minuti. Lasciate raffreddare prima di servirlo.


Nota

 

Il casatiello a lievitazione naturale, il giorno dopo è ancora più buono. Si conserva per 4 giorni in frigorifero, chiuso in un sacchetto per alimenti. Si può anche congelare e scongelare a temperatura ambiente. Per la conversione del Li.Co.Li. (lievito madre a coltura liquida) in lievito madre solido vedere Qui ) 



Buona Pasquetta!



2 commenti:

  1. Che meraviglia, Sara! Mi piace tantissimo che tu abbia utilizzato il pesto di basilico. Questa alternativa vegetariana è l' ideale per la sorella di LoveOfMyLife (vegetariana)... devo segnarmi la ricetta. Grazie!
    Un abbraccio e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie 🥰 un abbraccio e buon inizio di settimana anche a te 😍

      Elimina