Cornbread - Pane di mais



Questa ricetta mi ha talmente incuriosita che ho deciso di approfondire le origini. Vi racconto quello che ho scoperto io: sebbene gli Aztechi e i Maya preparassero tortillas di mais molto prima che gli americani scaldassero le loro padelle di ferro, il cornbread deve le sue origini ai nativi americani, perchè il mais era come l’oro nel Sud. Il mais veniva utilizzato per qualunque cosa, dal cibo al sapone. Mentre il resto del paese vedeva fiorire le coltivazioni di grano, nel Sud la temperatura era troppo alta e con le abbondanti piogge il grano marciva, il mais invece era di facile coltivazione e preparazione, bastava un mortaio per macinarne i chicchi dai quali si ricavava facilmente la farina. All’inizio si usava solo acqua nell’impasto ma quando le cucine si arricchirono di altri ingredienti come il latte, il latticello, le uova, il burro, lo zucchero e il lievito, le cose cambiarono notevolmente.

Il cornbread era molto popolare perché di facile e veloce preparazione, bastavano pochi ingredienti che nelle case non mancavano mai, inoltre la lievitazione è istantanea a differenza del pane classico. Il cornbread è solitamente accompagnato da pietanze sapide ed è tradizione sbriciolarlo persino nel ripieno del tacchino il giorno del Ringraziamento. E’ ottimo anche per la prima colazione con marmellate,  confetture, miele o sciroppo d’acero, ma anche con salumi e formaggi. Questo pane si conserva anche una settimana, si sbriciola un pò di più, ma il gusto rimane invariato. La ricetta di questo delizioso pane è antica, ed è della nonna dell’autrice di questo sito. Vi invito a visitarlo per più approfondimenti.







Ingredienti
per una padella di 26 cm

250 g di farina di mais (tipo fioretto)
250 g di farina 0
80 g di zucchero (il mio di canna chiaro)
80 g di burro ammorbidito (Il mio ottenuto da panna fresca di latte italiano)
4 cucchiaini di lievito in polvere (per dolci o salati)
1 uovo
310 g di latte (o latticello)
1/2 cucchiaino da tè di sale


Procedimento

Miscelare i tre impasti separatamente prima di unirli.
1° ciotola: il burro deve essere molto morbido e va lavorato con lo zucchero.
2° ciotola l’uovo sbattuto con il latte.
3° ciotola il lievito setacciato con la farina.

A questo punto unire il burro con lo zucchero al latte e uovo, poi aggiungere la farina e lievito setacciati. La farina di mais va aggiunta per ultimo senza lavorarla troppo, mescolandola con una frusta giusto il tempo di amalgamarla bene. il composto deve essere compatto. Imburrare molto bene la padella, versare il composto e mettere in forno caldo a 200°C per 25-30 minuti. E’ cotta quando la superficie è dorata e lo stecchino è asciutto.


Nota

Solitamente le padelle che vengono utilizzate sono di ferro e preferibilmente quadrate per potere  tagliare il pane a cubetti, ma vanno bene anche altre forme, ottime anche quelle da muffins, ottenendo così delle monoporzioni. 






Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.