Pesto di cavolo nero e pomodori secchi (vegan)





Dopo i dolcetti turchi e le crepes di Marco Bianchi, un’altra sua sorprendente  ricetta vegana: un pesto che abbiamo molto apprezzato per leggerezza e bontà, quindi non posso non invitarvi a provarlo. Se come me, ne sarete entusiaste, fatevi la provvista e congelatelo in piccoli vasetti, avrete così pesto di cavolo nero tutto l’anno. 

Ingredienti
200 g di cavolo nero
5 noci
3 pomodori secchi
50 ml di olio e.v.o.
2-3 cucchiai di pane integrale grattugiato
150 ml dell’acqua di cottura del cavolo nero

Per la pasta 
per 4 persone
320 g di spaghetti (o altra pasta liscia)

Procedimento

Lavate il cavolo nero e sfilate le foglie dalla costa centrale, tagliatele a julienne e sbollentatele in poca acqua per 8-10 minuti e lasciatelo intiepidire nella sua acqua di cottura. 

Intanto  spezzettate le noci e fate rinvenire i pomodori secchi in poca acqua tiepida. Quando il cavolo si sarà raffreddato, frullatelo a immersione con l’olio, un mestolino di acqua di cottura, i pomodori secchi e le noci, aggiungendo il pane grattugiato poco per volta, fino a raggiungere la giusta consistenza.

Lessate la pasta in abbondante acqua salata. In una ciotola diluite il pesto con un pò di acqua di cottura, scolate e versate la pasta, mescolate e servite subito.






2 commenti:

  1. Devo dire un ottimo consiglio per condire la pasta con questo pesto, grazie

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.