Risotto cacio e pepe





E’ la prima volta che preparo il risotto cacio e pepe e già me ne sono innamorata. La ricetta è dello chef “Antonino Cannavacciuolo”. L’unica modifica apportata è quella di aver omesso il burro (non ho un buon rapporto con questo tipo di grasso, quindi non me ne voglia lo chef). Il metodo di cottura neutra senza soffritto ovvero partendo con il riso a secco, è una variante sana e leggera che apprezzo molto, in particolare modo in questa preparazione. 


Ingredienti
per 4 persone
300-320 di riso carnaroli
50 g di pecorino romano Doc
50 g di parmigiano
40 g di burro (per me 30 g di olio e.v.o)
brodo vegetale 
olio e.v.o
pepe in grani
sale


Procedimento

Versate il riso a secco in un tegame e fatelo tostare leggermente. Aggiungete il brodo un pò alla volta (assicuratevi che il riso sia ben caldo prima di versarlo) fino a completare la cottura al dente aggiungendo solo una macinata di pepe in grani.

Mantecate il risotto rispettando questi passaggi: unire il burro, il pepe macinato fresco, sale, olio, e i due formaggi grattugiati al momento.

Servite il riso spianandolo a specchio sul piatto, aggiungete alcune scaglie di pecorino, un filino di olio, una macinata di pepe e alcune foglioline di erbe aromatiche.




4 commenti:

  1. Ciao,complimenti per il tuo blog,ho trovato tante ottime ricette;a presto,Lisa.

    RispondiElimina
  2. Una di quelle ricette che mi piace un sacco ma che non ho mai provato a fare! Adesso non ho più scuse ;-)

    RispondiElimina
  3. direi che come prima volta ti è venuto proprio bene, cremoso come piace a me

    RispondiElimina
  4. Per me sarebbe stranissimo soffriggere, e mantecare, senza una noce di burro. Forse è l'olio che ometterei, e lascerei che il cacio renda tutto extra creamy. Le foto sono una delizia, e lo sembra anche il risotto. Un'altra splendida ricetta!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.