Ribollita


Un piatto povero della cucina Toscana, per il quale c’è poco da dire se non che è di una bontà unica. E’ una zuppa che potrebbe essere preparata il giorno prima cosi come facevano anticamente le contadine che, volutamente ne cuocevano in abbondanza, il giorno dopo la rimante veniva ribollita nel forno a legna, da qui il nome. Per ribollirla si consiglia un tegame di terracotta o comunque uno con fondo spesso per evitare che si attacchi o bruci sul fondo.







 

Ingredienti
250 g di fagioli cannellini secchi
2 carote
2 coste di sedano
1 cipolla
1 porro
2 patate
200 g di pomodori
150 g di bietole
10 foglie di cavolo nero
5 foglie di verza
fette di pane casereccio toscano q.b
olio e.v.o
sale
pepe


Procedimento

Mettete a bagno i fagioli cannellini almeno 12 ore prima. Lavate e cuocete i fagioli per circa un’ora o nella pentola a pressione per 35-40 minuti. Passatene una parte con il frullatore a immersione e teneteli da parte.

Pulite le carote, le coste di sedano e tagliateli a cubetti, fate un taglio per il lungo al porro, lavatelo e tagliatelo sottilmente insieme alla cipolla, versate tutto in un capiente tegame con l’olio e fate stufare. Aggiungete adesso i pomodori spellati e tagliati a pezzetti, salate, pepate e lasciate cuocere un pò. 

Nel frattempo lavate la verdura, private dalla costa centrale le foglie del cavolo nero e della verza, tagliate tutto a pezzi non troppo piccoli, tagliate a tocchetti anche le patate e versate il tutto nel tegame. Aggiungete l'acqua di cottura dei fagioli e lasciate cuocere a fuoco dolce per un’ora circa. Aggiungete i fagioli passati e infine quelli interi, amalgamate e fate insaporire ancora un pò, regolando di sale e pepe. 

Travasate il tutto in una pentola di terracotta o una resistente al forno, mettendo prima le fette di pane, poi uno strato di verdure, poi ancora pane e infine il resto delle verdure, rimettete a ribollire in forno a 180°C per circa 15 minuti oppure sul fuoco fino al restringimento del brodo. Suddividete nelle scodelle e servite con un filo di buon olio extravergine e una macinata di pepe fresco.







19 commenti:

  1. proprio quello che ci vorrebbe in una giornata uggiosa come quella di oggi!
    deliziosa!
    bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E già, oggi è proprio la giornata giusta!

      Elimina
  2. Con il crollo di temperatura che c’è stato da ieri a oggi, sarebbe il comfort food perfetto da trovare in tavola. Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto Fede, ci vuole proprio una bella ribollita!

      Elimina
  3. Un classico perfetto con questo freddo!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto Alice, ci si scalda con gusto!

      Elimina
  4. uno dei miei piatti preferiti!!
    l'ho mangiata proprio qualche giorno fa, troppo buona!!
    buon inizio settimana

    RispondiElimina
  5. adoro la ribollita, ma non riesco mai a farla perchè non trovo mai il cavolo nero... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peccato non trovarlo... qui abbonda!

      Elimina
  6. Conosco la ribollita perchè è davvero famosissima ma non l'ho mai provata. Adesso che le temperature si sono abbassate un piatto così buono e caldo fa davvero piacere, inoltre cosa non meno importante è anche anti crisi :D
    Un bacione e buon S.Martino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, poca spesa e tanta bontà!

      Elimina
  7. É davvero un piato da 10 e lode mia cara un piatto che ti ristoracorpo e anima!! Devo assolutamente provarla!! Bacioniiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Imma, ristora corpo e anima! ;)

      Elimina
  8. Oooooh ma che bellaaaaa! Questa si fa... mangio minestrone quasi tutti i giorni, quindi questa è una gran buona alternativa... anche se posso fare solo uno strato di pane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbara, questa è una di quelle zuppe che si deve fare... troppo buona! ;)

      Elimina
  9. quanto mi piace la ribollita, sono stata proprio la settimana scorsa in Toscana per 4 giorni!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. Oh mamma...uno dei miei piatti preferito che però non preparo perché non trovo il cavolo nero...cotta di nuovo in forno il giorno dopo deve essere ancora più saporita!!!
    Mi posso autoinvitare a pranzo???
    Bacioni
    Silvia

    RispondiElimina
  11. Ciao! Come resistere a questa delizia? Non appena arriva l'autunno non me la faccio mancare, e la tua ha un aspetto fantastico..

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.