lunedì 6 agosto 2012

© Yogurt compatto con latte di soia e non solo (senza yogurtiera)

Preparazione in forno
Dopo aver prodotto il latte di soia, è la volta dello yogurt. In questo post vi spiego come farlo senza yogurtiera, in due diverse versioni: in forno e in pentola a pressione, ma con un  risultato finale identico e cioè: uno yogurt sodo e compatto. Io ho usato il latte di soia di mia produzione, ma può andare bene anche quello biologico che si trova in commercio o se preferite anche del latte vaccino fresco. Se seguite bene la procedura rispettando tutto alla lettera, il risultato è garantito.

Preparazione in pentola a pressione



Ingredienti
1l di latte di soia fatto in casa o biologico
2 cucchiai di yogurt di soia fresco

 
Preparazione in forno
Mettete il latte nella pentola e scaldatelo fino ad arrivare ad una temperatura di 38/40° non un grado di più, io ho usato il termometro ma se ne siete sprovviste, controllate che il latte sia appena tiepido (Mettendo il dito non dovete scottarvi). Nel frattempo sterilizzate 4 barattoli (io ho usato quelli della Bormioli da 250 g), lavate bene i barattoli e riempiteli con due dita di acqua, metteteli per 3 minuti in microonde alla massima temperatura, senza coperchio. Svuotate i barattoli e fateli intiepidire. Accendete il forno ad una temperatura di 40°, raggiunta questa temperatura spegnete all’istante. Intanto in un contenitore capiente mettete due cucchiai di yogurt a temperatura ambiente e frullate bene con una frusta aggiungendo un pò di latte (scaldato precedentemente) alla volta continuando a frullare fino ad aggiungere tutto il latte (per una buona riuscita finale è importante che latte e yogurt siano amalgamati bene). Versate nei barattoli appena tiepidi e chiudere subito con i coperchi lavati e sterilizzati (io li ho sterilizzati passandoli in alcol puro per alimenti e fatti asciugare). Adagiate i barattoli chiusi in un piatto da forno e copriteli bene, con una coperta o giacca di pile, chiudete subito lo sportello del forno e lasciate riposare per 6/7 ore senza mai aprire lo sportello (io li ho lasciati 6:30 ore). Mettete i barattoli immediatamente in frigo, lo yogurt finirà di compattare (io li lascio tutta la notte prima di consumarli).

 
Preparazione in pentola a pressione
Per la preparazione dello yogurt procedete come sopra. Riempite la pentola a pressione con 5 cm circa di acqua, chiudetela e mettetela sul fuoco. Al momento del sibilo, spegnete il fuoco, scaricate il vapore, aprite la pentola e svuotatela dall’acqua. Mettete immediatamente i barattoli con lo yogurt, ben chiusi, richiudete la pentola rapidamente (per non farla raffreddare), avvolgete la pentola in una coperta o giacca di pile e mettetela in un luogo caldo della casa per 6/7 ore (si può mettere anche in una borsa termica, io l’ho messa nel forno spento, d’estate non serve la lucina accesa, forse sarà utile d’inverno, ma non ho ancora provato quest'altra soluzione). Il risultato finale è identico alla preparazione in forno, compatto e sodo.

Note
Quando tirate fuori i barattoli dal forno, le capsule dei coperchi saranno abbassati, quindi chiusi ermeticamente, in questo modo lo yogurt si conserverà qualche giorno in più. Nel metodo con la pentola a pressione potreste non trovare subito le capsule abbassate, niente paura, dopo il riposo in frigo basta una leggera pressione che faranno clap e saranno chiusi ermeticamente.

Nel momento in cui aprirete i barattoli, noterete che in superficie si sarà formato del siero, per non compromettere la compattezza, vi consiglio di non mescolarlo (io di solito lo scolo). Con il passare  dei giorni, a mio parere il sapore migliora, tanto che non sento la necessità di dolcificarlo, ma questo dipende anche dai vostri gusti.

Se lo ritenete necessario, al momento del consumo dolcificate con miele, sciroppo d’acero, malto, zucchero di canna, o altro di vostro gusto. Potete aggiungere dei cereali, frutta fresca, frutta secca, confettura o scaglie di cioccolato.

Ricordatevi di lasciarvi 2 cucchiai di yogurt per la produzione successiva!

(1) Yogurt con metodo in forno                                                      (2) Yogurt con metodo in pentola




Buona preparazione!




18 commenti:

  1. Ottima ricetta.... la segno!

    RispondiElimina
  2. Geniaaaaaleeee! Ammazza, è più compatto di qualsiasi yogurt abbia visto in commercio. Sembra un budino.
    Ammetto che non lo lascio mai al naturale... sono troppo golosa. Per me 2 gusti:
    1) Cereali, zucchero di canna grezzo, frutta secca e cioccolato rigorosamente fondente.
    2)Cereali, zucchero di canna grezzo, frutta secca e frutta fresca.
    Va beh, a colazione se po' fa'! ;o)

    Grazie al tuo lavoro possiamo farci uno yogurt sano e buono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti tratti bene, io mi limito alla frutta fresca di stagione, ma ogni tanto mi delizio con qualcosa di più goloso!
      Grazie Barbara, buona giornata!

      Elimina
  3. Ammazza che risultato!!!!!!!! grazie per questa ricetta!!!! t'è venutop proprio bene.. baci e buon lunedì! :-)

    RispondiElimina
  4. dai! è compattissimo! che bei metodi poi! avevo sentito del metodo in forno ma mai quello in pentola... bello belle bello!

    RispondiElimina
  5. a dir poco perfetto!!!!!!!!!!complimenti!

    RispondiElimina
  6. devo assolutamente provarci! Qui lo yogurt di soia si consuma a gogò. grazie Sara! Bravissima baciuz♥

    RispondiElimina
  7. fortissimo questo yogurt, da provare assolutamente! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  8. che bello, io faccio quello greco, è la mia passione, ma proverò anche di soia....baci

    RispondiElimina
  9. lo voglio provare!! io sono una yogurt-dipendente.. ma come quello fatto in casa non ce n'è! e questa ricetta di soia mi tenta da morire.. e brava cara!!

    RispondiElimina
  10. favoloso, il procedimento pare accessibile anche se usare il forno va bè ci sforzeremo , grazie mille :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara, puoi sempre fare la versione in pentola, il risultato è identico ;)
      Grazie, a presto!

      Elimina
  11. ottima ricetta! anche io ho un blog, ti va di passare? mi farebbe molto piacere!

    RispondiElimina
  12. meraviglioso!!!! Devo provarci, grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa se rispondo solo adesso, mi sono presa qualche giorno di vacanza... Fammi sapere come ti viene... grazie Cristina!

      Elimina
  13. io ho la yogurtiera ma non mi e venuto sodo perchè?
    mi puoi dare un sugerimento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno a me viene sodo con la yogurtiera, prova a seguire il procedimento sopra descritto, otterrai uno yogurt sodo e compatto come quello che vedi in foto!
      Fammi sapere... Ciao!

      Elimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.