Confettura di prugne senza zucchero (con la stevia)


Finalmente ho trovato il modo per utilizzare la stevia che giaceva in dispensa. L’ho provata varie volte, ma non sempre il gusto mi ha convinto, mentre in questa preparazione la trovo perfetta, nessun retrogusto e il sapore della frutta rimane naturale e gustosa. In questo modo, si può avere una confettura con il solo zucchero che contiene la frutta, quindi con pochissime calorie, inoltre è utile a tutte quelle persone che per vari motivi devono evitare lo zucchero. Vi consiglio di dosare questo dolcificante secondo il tipo di stevia che trovate in commercio, secondo la scelta della frutta e in base ai vostri gusti. Non so ancora per quanto tempo si conserva (penso circa 10/12 mesi, chiusa ermeticamente, una volta aperta conservate in frigo come una comune confettura), ma verificherò e cercherò di aggiornare il post. Intanto gustiamocela con la frutta che più ci piace e senza sensi di colpa.




Ingredienti
1 kg di prugne/susine rosse mature o di altra varietà
1 mela non trattata
la scorza di una mela
stevia in polvere q.b
1 cucchiaino di succo di limone (non troppo aspro)
80 ml di acqua naturale
una punta di cucchiaino di cannella o di estratto di vaniglia pura


Procedimento
Lavate e snocciolate le prugne, tagliatele a pezzettini. Lavate, sbucciate e tagliate a pezzettini la mela, tenete da parte la buccia. In una pentola di acciaio a fondo spesso, mettete la frutta, la buccia della mela, il succo di limone, l’acqua, la stevia e la cannella o l’estratto di vaniglia. Lasciate cuocere a fuoco moderato mescolando spesso, continuate fino ad avere la giusta densità, se non vi piace sentire i pezzettini di frutta, frullate ancora calda con il frullatore a immersione (io l’ho fatto). Controllate la densità facendo cadere un cucchiaino di confettura in un piattino freddo di frigorifero, se non scivola via, è pronta. Eliminate la scorza di mela e invasate ancora bollente, in vasetti ben lavati e sterilizzati. Chiudete ermeticamente e capovolgete i vasetti fino al completo raffreddamento.

Nota
La buccia della mela avendo un alto contenuto di pectina permette alla confettura di avere  maggiore densità in minor tempo.




13 commenti:

  1. Amo le confetture home made e questa tesoro è davvero fantatsica!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  2. Ciao Sara!!!! favolosa questa confettura!!!!!!!!!!!!! dovrei provarla...in effetti e' proprio il troppo zucchero nella marmellata che mi frena...

    RispondiElimina
  3. Ciao Sara,questa confettura sembra fantastica,non conosco la stelvia ma devo proprio provare la tua ricatta!Ciao e alla prossima!

    RispondiElimina
  4. Bella idea, uso molto lo stevia per dolcificare le bevande ma non avevo pensato alla confettura...

    RispondiElimina
  5. non ho mai usato la stevia, molto interessante! baci

    RispondiElimina
  6. Questa confettura mi fa una gola che non immagini! La stevia? Mai provata e nemmeno mai vista!!! O.O
    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  7. Ho sentito parlare spesso ultimamente della stevia ma nemmeno io l'ho mai provata...fantastica la tua confettura...sa tanto di casa e di cose buone...un bacio

    RispondiElimina
  8. ne ho sentito parlare anch'io in giro per i blog, e visto i risultati di questa meravigliosa confettura direi che me la devo proprio comprare, anzi andarne alla ricerca. baci

    RispondiElimina
  9. Bellissima Sara, bellissima!

    RispondiElimina
  10. ciao sara. complimenti. desideravo informarti che la stevia è una pianta dalle mille risorse parte delle quali ancora sconosciute.
    sembra possedere anche proprietà antibatteriche e antifungine che si mantengono anche negli estratti steviolici che si usano per dolcificare quindi preparando confetture e marmellate non si dovrebbero avere problemi di deterioramento magari aumentando la certezza con un pò di succo di limone come ho fatto io.
    ti dico solo che ho provato a tenere un vasetto di confettura di fragole aperto in frigorifero per alcuni mesi e non ha manifestato la benchè minima muffa rispetto ad una confettura normale (senza stevia) che è ammuffita nel giro di poco tempo.
    naturalmente non abbiamo garanzie a riguardo ma credo che prove di questo genere possano aiutarci a capire maggiormente le potenzialità di questa pianta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per le informazioni e sperando di coinvolgere più persone nell'utilizzo di questa pianta (vedi i giapponesi che ne fanno uso quotidiano), ti invito a ricercare più notizie ed esperienze in merito, così come faccio io. Questo ci permettererà di risolvere i quesiti che ad oggi ci siamo posti in merito. Grazie per essere passata/o, magari la prossima volta lascia il tuo nome così posso riconoscerti. Ciao!

      Elimina
  11. ciao, cosè la stevia????
    complimenti x il tuo blog !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao annymary, grazie per i complimenti e per la visita... la stevia è un dolcificante naturale con 0 calorie, ma ti lascio il link:
      http://www.stevia-italia.com/content/7-cos-e-la-stevia
      Ciao a presto!

      Elimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.