© Cheesecake alla pesca con agar-agar



La proposta di oggi è un cheesecake alla pesca leggero per la presenza della ricotta e dello yogurt, senza panna aggiunta. Come addensante, ho usato l’agar-agar, questa gelatina a base di alghe, richiede però qualche particolare attenzione, che ritengo sia utile a chi la usa per la prima volta in questo tipo di preparazione. Per prima cosa bisogna sapere che a freddo non ha potere gelificante e quindi bisogna cuocerla per un minimo di 3 minuti. Dopo la cottura non va mescolata a composti freddi (come normalmente si dovrebbe fare nel cheesecake), si raggrumerebbe con risultati disastrosi. Quindi per non avere sgradite sorprese, amalgamate i due composti rigorosamente a caldo e il risultato sarà un successone. In ogni modo, con un pò di esperienza imparerete a conoscere e ad apprezzare questa gelatina e, molto presto vi accorgerete che sarà una preziosa alleata nella vostra cucina... MAI PIU’ COLLA DI PESCE!







Ingredienti (per uno stampo da 18 cm)
Per la base
140g di biscotti digestive
60 g di burro
1cucchiaio di miele di acacia

Per il cheesecake

250 g di ricotta vaccina (*)
250 g di yogurt bianco dolce cremoso (oppure panna)
60 g di zucchero a velo vanigliato
150 ml di latte di mandorla o altro latte (**)
3 g di agar-agar (***)
1 cucchiaino di zucchero di canna

Per la gelatina di pesche

2 pesche (grandi) mature (****)
3 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di succo di limone
1 cucchiaino (scarso) da caffè di agar-agar

Procedimento

Polverizzate i biscotti con il mixer, mescolateli con il miele e il burro fuso. Ungete uno stampo apribile con olio e ricoprite la base con carta forno, versate il composto di biscotti, pressate con un cucchiaio e mettete in frigo per 30 minuti. In una ciotola di acciaio, mescolate con una frusta la ricotta con lo zucchero, aggiungete lo yogurt, amalgamate e scaldate a bagnomaria fino a raggiungere 45/48°. In un pentolino, mescolate il cucchiaino di zucchero con l’agar-agar, aggiungete il latte di mandorla un pò alla volta e fate sobbollire a fuoco basso per 3 minuti. Versate nel composto di ricotta e yogurt precedentemente portato a 45/48°circa (occhio: ad una temperatura più bassa il composto si raggruma), amalgamate bene con la frusta. Fate intiepidire (senza farlo raffreddare del tutto) in acqua fredda a bagnomaria e versate nella base di biscotto. Mettete in frigo fino al completo rassodamento (per questa dose ci sono voluti circa tre ore).

Per la gelatina di pesche:
Frullate con il frullatore a immersione le pesche sbucciate e tagliate a pezzetti e il succo di limone. In una casseruola antiaderente, mescolate lo zucchero con l’agar-agar, versate il frullato di pesche un pò alla volta e cuocete mescolando continuamente per 3 minuti. Fate intiepidire e versate nel cheesecake ormai freddo. Rimettete in frigo fino a rassodamento. Decorate a piacere con la pesca fresca.

Note
(*) A vostro gusto la ricotta, può essere sostituita da un formaggio spalmabile tipo philadelphia

(**) Se sostituite il latte di mandorla con altro latte, aumentate lo zucchero a velo secondo i vostri gusti.

(***) Non serve esagerare nella dose, si corre il rischio di avere una consistenza troppo dura compromettendo il gusto (io ho provato dosi più alte e ho notato che la differenza si sente). E’ preferibile allungare i tempi di raffreddamento o secondo il tipo di preparazione si può allungare il tempo di cottura dell’agar agar.

(****) La pesca può essere sostituita con altra frutta come: fragole. ciliegie, frutti di bosco, albicocche, ananas, banane e tanta altra ancora di vostro gusto.

Buona Preparazione!


51 commenti:

  1. Buonissima questa cheesecake !

    RispondiElimina
  2. Odio la colla di pesce,cerco di non usarla mai,anche se a volte è indispensabile!Mi sembra un ottimo sostituto l'agar agar e poi dall'aspetto della tua cheesecake non si può dubitare,complimenti cara sembra un dipinto!!E sarà sicuramente deliziosa..un bacio Sara e benritrovata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo gentile Damiana, grazie!
      Bentorna! :)

      Elimina
  3. Me lo ricordo il primo epserimento con l'agar, fu un disastro: yogurt liquido e tanti pezzettini mezzi "plasticosi" che ci galleggiavano dentro! Però basta un po' di attenzione e prenderci la mano per avere degli ottimi risultati. E la tua cheese cake non lascia ombra di dubbi. Golosa e anche bellissima. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' successo anche me purtroppo :O)
      Grazie Federica!

      Elimina
  4. accipicchia, ma è perfetta! l'agar agar non è ancora entrata nella mia cucina...ma potrei rimediare...buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te, devi rimediare!
      Grazie Francesca :)

      Elimina
  5. l'agar agar mi ha sempre incuriosito,pensavo che nn fosse semplicissimo da utilizzare in cucina,ma vedo che la chees e'meravigliosa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si fa attenzione al procedimento, è davvero meravigliosa!
      Grazie Mirtilla!:)

      Elimina
  6. io uso l'agar agar da tanto, non h avuto mai grossi problemi, un paio di volte non ha addensato quello che doveva, e non ho capito perché....questa cheese è perfetta, talmente bella che sembra finta, non si percepisce minimamente il taglio della fetta, bravissima Sara, davvero....un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probalbilmente, è stata cotta per meno di 3 minuti, riprova Tamara, vedrai che non ti deluderà! Un abbraccio carissima :)

      Elimina
  7. Uno dei miei propositi è provare l'agar agar.. non uso cmq colla di pesce da tempo.. non la sopporto!!!! al momento ho un preparato gelificante a base naturale.. che sto finendo! Grazie dei preziosi consigli!! Complimenti per la tua chessecake.. davvero golosa! baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio, se usato bene non ti deluderà! Grazie Claudia, Baci! :)

      Elimina
  8. Sara...ma quanto è bella !!! Ne è rimasta una piccola fettina per me ??
    Bacio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo noooo, ma lo rifarò presto, ripassa! :O)
      Grazie carissima! :)

      Elimina
  9. Bella l'idea dell'agar agar!

    RispondiElimina
  10. Meravigliosa, copio subito!!!! Grazie per i consigli su come usare l'agar-agar!

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Questa cheesecake sembra buonissima!!! Poi io adoro le pesche !! Non vedo l'ora di provarla!!!

    RispondiElimina
  13. grazie per i consigli, mi sto giusto documentando su l'uso dell'agar agar! splendida questa cheesecake!!

    RispondiElimina
  14. L'agar agar la uso anche io e mi piace, la colla di pesce non la uso da molto ma all'inizio sbagliavo pure io e mi sono venuti dei pasticci :-)
    Un dolce leggero e fresco per chiudere l'estate in bellezza! Baci

    RispondiElimina
  15. Adoro le cheesecake é cosa risaputa ormai e questa tua versione é superlativa...ho comprato anch`io l` agar agar e lo proverò prestissimo!!! Baci, imma

    RispondiElimina
  16. che perfezione, neanche una sbavatura, sarà merito del coltello super affinato o della ricetta semplicemente perfetta?, deliziosa buon we

    RispondiElimina
  17. ciao Sara, hai un blog bellissimo, da oggi ti seguo molto volentieri
    a presto sabina

    RispondiElimina
  18. Ciao Sara, che bella la tua cheesecake! :) Avevo giusto pensato qualche giorno fa di prepararne una simile, comunque la tua variante con agar agar è sicuramente più naturale rispetto alla solita gelatina! Bravissima e buona domenica! ;)

    http://latavolaallegra.blogspot.it

    RispondiElimina
  19. Assolutamente niente colla di
    Pesce sempre e solo agar agar :D
    Bella la tua cheesecake, per me in versione vegetale :D

    RispondiElimina
  20. Ciao Sara, riapro oggi il blog dopo la pausa estiva.
    Sono contenta di ritrovarti!!!
    La cheesecake é meravigliosa, proveró l'agar agar, non l'ho mai utilizzato ma i tuoi consigli sono sempre preziosi.
    Un bacio

    RispondiElimina
  21. Questa cheese cake è davvero super! Ti confesso che l'agar-agar non l'ho mai utilizzato, ma se i risultati sono questi... corro a farne scorta!!! :-D

    RispondiElimina
  22. Ciao! bello il tuo blog, ricco di ricette e spunti creativi!
    Mi unisco fra i tuoi sostenitori per non perdermi le tue prossime realizzazioni!
    Ti aspetto da me, se ti va, per condividere tante nuove idee culinarie!
    A presto!

    RispondiElimina
  23. Ciao carissima eccomi qui , bellissima e fresca l'ho fatta anche io quest'estate che buona ma la tua è fantastica!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  24. Invitantissimo questo cheese cake...complimenti!!!

    RispondiElimina
  25. Bella ricetta fresca ed originale! Complimenti la proverò!

    RispondiElimina
  26. Questa cheesecake mi ispira un sacchisssssimo!
    Con le pesche poi... adoro tutti i dolci dove ci siano le pesche.
    Questa cheesecake dal sapore deciso, mi sembra ottima.
    Complimenti,e grazie della ricetta.
    Un abbraccio,
    Inco.

    RispondiElimina
  27. ha un aspetto delizioso, buon WE, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  28. Mamma mia Sara, è bellissima... perfetta! Anche questa, come quella che hai fatto con la menta e il cioccolato (http://www.dipastaimpasta.it/2011/09/cheese-cake-menta-e-cioccolato.html) mi piace perchè non c'è il formaggio spalmabile.
    Spero non ti rubino anche questa versione...incrociamo le dita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una vera delizia, la consitenza del composto rimane morbida e naturale... l'abbiamo divorata! Bentrovata Barbara! Grazieeeee ;)

      Elimina
    2. Si, si! Ma non insistere con la descrizione della sua moooorbida consistenza... te possino!
      Bentornata Sara! ;o)

      Elimina
    3. Più che altro spero di non invogliare troppo i ladri di ricette, ultimamente ne vedo troppi... c'è tanta gente che pur di non citare la fonte si inventa di tutto e qui mi fermo! Grazie Barbara :)

      Elimina
  29. eccezionale ed elegantissima cheesecake! bravissima Sara un abbraccio grandissimo♥
    PS se spariscoè perchè altro purtroppo mi rapisce e mi perdo meraviglie, spero tu stia benone:-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabiana, ho fatto una bella pausa ricaricante, adesso mi sento in formissima!
      Un abbraccio grandissimo anche a te!

      Elimina
  30. Ciao, è la seconda volta che mi imbatto nel tuo blog, e devo dire che le tue ricette non mi deludono mai (La "frolla" che hai usato nei chocolate chip cookies senza uova, con alcune piccole modifiche è diventata la mia frolla per antonomasia!). Solo, sono momentaneamente sprovvista di bilancia elettronica e credo di aver esagerato con la dose di agar agar (ne ho messo un cucchiaino di caffè colmo e uno raso). Il risultato è stato una cheesecake un po' gommosetta (che comunque è stata apprezzata dal mio ragazzo), ma dal sapore eccellente! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eliza, il tuo commento mi fa tantissimo piacere!
      Mi dispiace per l'incoveniente che hai avuto, con l'agar agar, succede se si esagera nella dose... meglio un po' in meno che in più! Spero di rileggerti ancora, magari con altri successi della mia cucina! A presto :)

      Elimina
  31. Ciao Sara! Considerando che è la mia seconda volta con l'agar agar, e la prima volta si è raggrumato tutto, mi ritengo soddisfatta! Ma certo che mi leggerai, ho già adocchiato un paio di ricette che vorrei provare! A tal proposito, volevo chiederti, secondo te nella ricetta della bavarese alle fragole, posso sostituire la colla di pesce con l'agar agar (ovviamente cambiando un po' il procedimento)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si certo, sarà sicuramente più buona, soprattuto più sana, non ne mettere tanta mi raccomando e ricordati che i composti devono essere mescolati a caldo... fammi sapere come ti viene prossimamente vorrei rifarla anche io con l'agar agar! Ciao, a presto :)

      Elimina
  32. Hi, just wanted to say, I enjoyed this blog post. It was funny.
    Keep on posting!

    my webpage; click the next website

    RispondiElimina
  33. Ottima! Anche senza cottura a bagnomaria a 45/48 gradi e'venuta buonissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa il ritardo, ma il tuo commento era finito tra lo spam.
      Grazie!

      Elimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.