Torta di pane




Per la realizzazione di questa deliziosa torta di pane mi sono ispirata a Letizia, la sua mi aveva subito conquistata, non sono riuscita ad eseguire la ricetta alla lettera, come spesso mi accade... in corso d’opera l’ho modificata a mio gusto, facendo non poche varianti. E’ uno di quei dolci poveri che facevano le nostre nonne per riciclare il pane raffermo e per valorizzare profumo e sapore, si aggiungevano altri ingredienti svuota dispensa, più se ne mettevano migliore era il risultato. Partendo da questo presupposto mi sono lasciata prendere la mano rivoluzionando un po’ la ricetta di partenza. Il risultato è strepitoso e  credo che valga la pena fare avanzare il pane di proposito... ne è venuto fuori un dolce veramente speciale!




Torta di pane
Ingredienti
250 g di pane raffermo (il mio semintegrale con lievito madre)
500 g di latte
120 g di amaretti tritati finemente
120 g di cioccolato fondente o a latte tritato grossolanamente
100 g farina di mandorle o mandorle tritate finemente
100 g di zucchero di canna
2 uova bio
100 g di uvetta
70 g di fichi secchi
70 g di albicocche secche
1 cucchiaio di cointreau
la buccia di 1 arancia grattugiata (non trattata)
1 bustina di lievito


Procedimento
Tagliate il pane a piccoli dadini e mettetelo a bagno nel latte per un paio d’ore. Impastate il pane, ottenendo così una massa morbida. In una ciotola lavorate lo zucchero con un uovo alla volta fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungete sempre mescolando, il cointreau, la buccia di arance, gli amaretti, la farina di mandorle, la cioccolata, il composto di pane ed il lievito setacciato, mescolate il tutto. Aggiungete i fichi e le albicocche tagliati a cubetti, l’uvetta dopo averla ammollata e strizzata e il lievito setacciato. Foderate uno stampo (24 cm di diametro) con cartaforno bagnata e strizzata, versate il composto e infornate a 180°C per 40 minuti circa (programma ventilato). Se è necessario lasciate asciugare la torta nel forno spento e lo sportello semiaperto fino al completo raffreddamento.


Nota
La torta si può arricchire anche con le scorze di agrumi canditi e/o con altra frutta secca di vostro gusto.



Con questa ricetta partecipo al contesti di: I pasticci di Luna "Le ricette della carestia"











28 commenti:

  1. Bellissima, non ha mai fatto una torta di pane!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara scusa se scrivo qui ma blogger non mi visualizza lo spazio per il nuovo commento... grazie per partecipare alla mia raccolta, hai scelto una bella ricetta! Non mi hai detto però in quale categoria vorresti essere inserita... facciamo che ti inserisco in "moderna" e se non va bene me lo dici? baci
      Luna

      Elimina
    2. Ciao Luna, la categoria moderna, va benissimo! Grazie cara :)

      Elimina
  2. Dev'essere buona e genuina!

    RispondiElimina
  3. Altro che carestia.. L'hai resa buonissima!! La copio baci ciao

    RispondiElimina
  4. Alla faccia della torta povera...è davvero ricchissima! Quanto mi piacciono questi ricicli svuota dispensa ^_^ Un bacione, buoan giornata

    RispondiElimina
  5. Queste ricette sono sempre utili!!! A me dispiace sempre buttare via il pane, infatti cerco di riciclarlo il più possibile, dalle bruschette alle polpette! Per fortuna ho le galline del nonno di mio marito a cui darlo quando proprio non posso farne a meno! Questa torta è una fantastica idea!

    RispondiElimina
  6. Mi piace un sacco la torta di pane...Mi fà tornare bambina...La tua versione la proverò sicuramente!!!

    RispondiElimina
  7. la torta di pane l'ho assaggiata solo una volta e devo dire che non mi è proprio piaciuta... dovrei dargli una seconda occasione perché la tua sembra proprio bella!

    RispondiElimina
  8. Si solito le torte di pane sono piuttosto secche e pesanti....ma la tua mi da l'impressione di essere morbida e bella umida all'interno...mi piace!!!

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia...povera si...ma ricchissima di tutto...ciao.

    RispondiElimina
  10. Non ho mai provato la torta di pane! La tua mi sembra buonissima, è da provare!Ciao

    RispondiElimina
  11. Mai assaggiata e mai fatta, ma la tua è così bella che mi fa venire voglia di provare!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  12. Eccolaaaa! Saranno vent'anni che non mangio la torta di pane che faceva mia mamma. C'era meno frutta secca, quindi la tua è una versione molto ricca e profumata! Di certo la presenza della buccia d'arancio, il Cointreau e le mandorle la rendono ancor più buona. Me la copio perchè anche questa è una torta con cui ci si può divertire a fare tante varianti.
    Buona giornata Sara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Barbara, le varianti possono essere tante, ognuno può fare la propria! Grazie ;-)

      Elimina
  13. L'ho semrpe vista in giro.. ma non l'ho mai assaggiata.. nè fatta!! è bella ricca.. sembra ottima! bacioni, buona giornata :-) e tanti auguri!!!!

    RispondiElimina
  14. La conosco ma non l'ho mai assaggiata, sembra davvero molto buona, complimenti!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. Siiii la torta di pane!!! E' tantissimo che il capitano non la fa, la torta di pane è opera sempre sua, ma con gli amaretti non l'ho mai assaggiata e sicuramente mi piace! Stampo e passo al cuoco! Baci

    RispondiElimina
  16. un morceau ne serais pas de refus, j'aime beaucoup
    bonne soirée

    RispondiElimina
  17. Non puoi immaginare da quanto tempo dica a me stessa che devo provare a fare una torta di pane :-D Appena ho visto la tua (meravigliosa, complimenti!), ovviamente, mi sono ripromessa per l'ennesima volta di attuare il mio proposito... Riusciranno i nostri eroi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucia! Speriamo che i nostri eroi si armano presto di buona volontà!

      Elimina
  18. è meravigliosa, e pensare che non l'ho mai assaggiata... ora capisco cosa mi sono persa!
    bellissima la foto della fetta di torta, il ripieno è molto invitante.
    un bacio

    RispondiElimina
  19. anche se semplice cme dici tu e sicuramente deliziosa....le cose semplici sono le migliori!!!!

    RispondiElimina
  20. CIAO SARA CHE BELLA, QUESTA TORTA SI MANGIA DI SOLITO NEGLI AGRITURISMI, LA TUA TRASUDA BONTA' COMPLIMENTI, MOLTO GOLOSA ANCHE SEMPLICE, GRAZIE PER LA RICETTA BACI ROSA BUON WEEK END.)

    RispondiElimina
  21. Superba,mai fatta neanche io da provare!

    RispondiElimina
  22. molto bella, e facilmente veganizzabile tra l'altro....solo che mi manca l'ingrediente principale: il pane a casa mia non fa mai in tempo a diventare raffermo ^^

    RispondiElimina
  23. mi piaccomplimenti splendide ricette e ti seguo con molto piacere...passa nel mio blog anche se sono alle prima armi se ti va ciao :)e il tuo blog

    RispondiElimina
  24. Può essere una splendida soluzione per riciclare il pane raffermo. Spesso ne avanza a casa mia, a me non piace molto il pane del giorno prima... Il risultato è davvero molto bello e deve essere buonissima.

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.