Pizza caprese






La prima volta che l’ho mangiata fuori, sono rimasta così entusiasta dal gusto che poi l’ho fatta e rifatta tantissime volte, ma un pò per mancanza ti tempo, un pò per la voglia di gustarla in fretta, ho sempre rimandato lo scatto fotografico. Finalmente eccola, non perdetevi l’occasione di provarla… Ne vale la pena! 


Ingredienti
(Per 2 pizze tonde da 30 cm)
340 di farina 0 
30 di farina integrale (o farina 0)
30 g di semola di grano duro rimacinata (o farina 0)
100 g di lievito madre  rinfrescato il giorno prima (o un cucchiaino di lievito di birra secco)
240-250 g di acqua (o quella che assorbe la vostra farina)
1 cucchiaino di malto d’orzo (o malto di riso o miele)
1 cucchiaino di olio e.v.o
1 cucchiaino di sale integrale (regolatevi secondo i gusti)

Per il condimento
pomodorini ciliegino q.b.
6 cucchiai colmi di passata di pomodoro
una mozzarella di bufala
salsa rosa
olio e.v.o
origano fresco
basilico
sale 


Procedimento

Setacciate le farine nella ciotola della planetaria (o a mano), spezzettate il lievito madre, aggiungete il malto e lavorate l’impasto versando l’acqua un pò alla volta, appena il tutto è amalgamato, aggiungete il sale, continuate a lavorare fino ad avere un impasto liscio ed elastico (15 minuti circa). 

Rovesciate l’impasto sul tavolo da lavoro, fate le pieghe a libro (o a tre), prima da un verso e poi dall’altro, fate la pirlatura: incalzate le pieghe verso il basso ruotando l’impasto con le mani fino a formare una palla. Ponete l’impasto in un contenitore unto di olio e coprite ermeticamente (o con pellicola trasparente), lasciatelo maturare in frigo per 18-24h circa, ma se avete fretta a temperatura ambiente fino al triplo del volume (almeno 4 ore in un luogo tiepido o dentro al forno spento con la lucina accesa).

Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto dal frigo e lasciate acclimatare per 2 ore circa. Rivoltate l’impasto sul piano di lavoro infarinato, dividetelo in due parti uguali, piegate delicatamente (senza lavorarlo) ogni pezzo, ponete in due contenitori con coperchio e lasciate riposare 1-1/2 ora in un luogo tiepido. Adagiate ogni pezzo in teglie circolare oliate, allargate con le mani unte dal centro verso l’esterno fino a ricoprite tutta la superficie delle teglie (se non riuscite ad arrivare al bordo lasciate riposare altri 10 minuti prima di proseguire), una volta ricoperta la superficie fate lievitare ancora per 40-50 minuti.

Mettete in ogni pizza un leggero strato di passata di pomodoro condita con poco olio e un pizzico di sale. Infornate a 240-250°C per 10-12 minuti (regolatevi con il vostro forno) o fino a doratura.

Intanto preparate una semplicissima salsa rosa: in una ciotolina mettete q.b. di maionese leggera, un pò di Ketchup e qualche goccia di tabasco (io ho dosato tutto a occhio). Lavate e tagliate a pezzetti i pomodori, metteteli in un colino a sgocciolare.

Sformate e spalmate la superficie delle pizze con un leggero strato di salsa rosa, distribuite sopra i pomodorini tagliati e sgocciolati, spargete sopra un pò di sale e origano fresco, sfilacciate la mozzarella e versate sopra un filino di olio extravergine. Servite con foglioline di basilico fresco.

Note
Io per gusto personale utilizzo un mix di tre farine: farina 0, farina integrale e semola rimacinata, ma va bene anche con la sola farina 0.

Potete utilizzare la base di questa pizza anche con altri condimenti di vostro gusto.











5 commenti:

  1. Semplicità e gusto e non ci vuole nient'altro, se non una bella fetta da assaporare con gusto !

    RispondiElimina
  2. mamma che spettacolo!!! Divina!!

    RispondiElimina
  3. Ciao favolosa :-) mi viene voglia di mangiarla anche adesso! Buona giornata

    RispondiElimina
  4. Cara Sara le tue ricette e le tue foto sono sempre uno splendore! Buona giornata

    RispondiElimina
  5. Questa pizza si divora con gli occhi!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.