Biscotti di Natale: omini di pan pepato o pan di zenzero (gingerbread) senza burro



Lo scorso anno non ho fatto in tempo a prepararli, oggi invece li propongo con un pò di anticipo, giusto il tempo di farvi organizzare. Quest’anno non ho utilizzato la ghiaccia reale, ho voluto provare a decorarli con dei pennarelli alimentari, è tutto così facile e veloce che anche i bambini si divertiranno. Per realizzarli, ho riadattato secondo i mie gusti, una ricetta presa dal libro “Cucinare nelle Dolomiti”, ho sostituito il burro con l’olio e apportato parecchie modifiche. Non pensavo di ottenere questo risultato, sono più che soddisfatta!

P.s. Perdonate la mia scarsa manualità nel disegno, ma io sono più brava a divorarli... Eh eh!


Gingerbread 
(biscotti di pan pepato o pan di zenzero) 
Ingredienti
(Per circa 600 g di biscotti)
250 g di farina 00 bio
125 g di farina di segale bio macinata a pietra
1 uovo bio (a temperatura ambiente)
80 g di olio di riso (oppure e.v.o delicato o olio di semi)
1 cucchiaino di succo di limone
130 g di miele di acacia bio (o altro miele di vostro gusto)
80 g di zucchero di canna bio
2 cucchiai di acqua fredda
7 g di bicarbonato
una presa di sale


Spezie per pan pepato: 1 cucchiaino da caffè di cannella in polvere, 1 cucchiaino da caffè di zenzero in polvere, 1/3 di cucchiaino da caffè di chiodi di garofano in polvere.

Per decorarli: pennarelli alimentari.
Oppure: il libro suggerisce di mescolare per ogni 100 g di zucchero a velo 3 cucchiai di succo di limone.


Procedimento

Riscaldate a bagnomaria il miele e lo zucchero fino allo stato tiepido. Setacciate in una ciotola le farine ed il  bicarbonato. Nel bicchiere del frullatore a immersione, mettete l’uovo, l’olio, il succo di limone, il sale e le spezie, frullate il tutto a immersione (meglio se mentre frullate immergete il bicchiere del frullatore in una ciotola con acqua tiepida, il composto si addenserà prima) fino ad ottenere una crema. Versate il composto nelle farine, aggiungete, zucchero e miele,  l’acqua e amalgamate bene il tutto. Formate un panetto, mettete in una ciotola e coprite con pellicola trasparente, ponete in frigo per 3-5 ore.

Stendete la pasta su un foglio di cartaforno o su un tappetino di silicone, ad uno spessore di 5 mm circa, l’impasto sarà sodo, ma si stende bene, potete anche tagliarlo in due o tre pezzi. Tagliate con lo stampo dell’omino di pan pepato o con altre forme natalizie. Adagiate i biscotti in una teglia ricoperta di carta forno e infornate a forno preriscaldato a 180°C per 8-10 minuti. Aspettate che si raffreddino prima di staccarli dalla carta forno. Decorate a piacere.


Nota

Se volete appenderli sull'albero di Natale, non dimenticate di fare il buco prima di infornarli.

Se personalizzati, si possono usare come segnaposto.






25 commenti:

  1. Ciao Saraaaaa! Ma che bella versione che ci proponi, anche per il fatto di usare pennarelli alimentari :)
    Hai fatto una fotografia bellissima... le forme sono troppo carine!
    Adooooro questo mix di spezieeee... li voglio anch'iooooo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbaraaaa, la foto l'ho scattata nel tardo pomeriggio ed è per questo che ha assunto quei colori... realizzarli è stato facile e il risultato mi ha più che soddisfatto! Le forme sono quelle che ho accunulato negli anni. Grazie mille per i complimenti! ;)

      Elimina
    2. Ti sono fischiate le orecchie? Ti ho pensata perchè ho comprato le formineeeee... maschio e femmina :)
      Appena possibile li faccio e li attacco nell'albero!

      Elimina
    3. Siii, Belliiii! Chissà che capolavori verranno fuori con la tua bravura... la femmina mi manca, se la trovo la prendo anch'io ;)

      Elimina
    4. Li ho trovati insieme alla casetta... carucci! Li attacco anche nell'alberello che facciamo io e Mauri :)

      Elimina
    5. Anche la casettaaaa...? Un'altro stampo da trovare :D

      Elimina
    6. Faaattiiii! Al più presto li decoro insieme a mia nipote così li mettiamo nell'albero.
      Complimenti per la ricetta... l'impasto è perfetto e facile da lavorare. Non sono ancora decorati con la glassa, ma stanno andando a ruba!
      Non so se ringraziarti perchè ne ho gia mangiati cinque!!!

      Elimina
    7. Sono felicissima Barbara, sono così buoni che ne rifarò presto un'altra infornata!
      Grazie a te per la fiducia :)

      Elimina
    8. Io non li rifarei perchè uno tira l'altro, solo che c'è mia nipote che mi ha già chiesto di rifarli con l'aggiunta di un po' di cacao amaro (lo metterebbe ovunque) e l'idea non mi dispiace affatto. Ci aggiungerei anche la scorza grattugiata dell'arancio. Magari esco fuori tema perchè non è un ingrediente "tipico", ma vuoi mettere?
      Grazie a te per la ricetta golosa e sana :)

      Elimina
    9. Appena li decoriamo con la glassa faccio la foto e ti avviso. Sono giornate intense per via di una mostra, ma se avanzano (ho fatto il doppio delle dosi indicate perchè rischio che finiscano prima che possano essere appesi all'albero di Natale) sabato li pubblico.

      Elimina
    10. Le voglio rifare per impacchettarli... Speriamo di resistere alle tentazioni, sarà duraaa.
      Ottime le tue prossime varianti. Aspetto che li pubblichi! Grazie Barbara ;)

      Elimina
    11. Finalmente Aurelia ha decorato i biscotti!!!
      Li ho pubblicati :)
      Grazie da parte di entrambe perchè ci siamo divertite moltissimo!

      Elimina
    12. Visti... Bravissima Aurelia!
      Grazie Barbara! :)

      Elimina
  2. Che belli! Devo provare questa tua ricetta senza burro!
    Complimenti di cuore per il blog :) se vuoi fai un salto da me, mi farebbe piacere!
    Buona giornata al profumo di gingerbread!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marghe, verrò a trovarti! :)

      Elimina
  3. Li faccio anche io con olio anzichè burro..e sono buonissimi! Mi piace come li haid ecorati.. dovrò procurarmi il pennarello alimentare.. :-) smackkkk

    RispondiElimina
  4. Non sapevo esistessero i pennarelli alimentari!!
    Sono bellissimi :-)

    http://conigliogiallo.blogspot.it/2013/12/giveaway-nataloso.html

    RispondiElimina
  5. non c'è nulla di cui chiedere perdono, mi piace molto l'espressione, che condivido in pieno,sono più brava a divorarli, grazie di tutto ricetta e battuta spiritosa, mi hai donato un attimo di allegria e mi hai fatto ridere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, ho solo detto la verità! ;)

      Elimina
  6. ciao Sara! bellissimi i tuoi biscotti, pensa che io di manualità sono a zero, e i tuoi sono davvero molto belli!! un abbraccio a presto! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sembrerebbe, dalle tue mani escono fuori solo belle cose! Grazie Fede :)

      Elimina
  7. Come sono belli!! Ottima idea il pennarello alimentare, non ci avevo mai pensato, sai io non amo la glassa! Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io amo tantissimo la glassa, specialmente quella con l'albume crudo, questa è una bella alternativa! Grazie Renza :)

      Elimina
  8. li proverò con questa tua versione! sono davvero belli complimenti!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.