Angelica dolce delle sorelle Simili


Era un po’ che avevo in programma l’angelica... finalmente eccola!
Mi aspettavo una lavorazione complicata e invece è facile e anche abbastanza veloce, soprattutto non mi aspettavo fosse così buona! L’impasto si può lavorare sia a mano che con la planetaria, il risultato è comunque un successo, con la garanzia delle sorelle Simili. Io ho usato  burro e latte di soia (senza lattosio) per gustarmela senza sensi di colpa. La consistenza è quella di una sofficissima brioche con sopra una deliziosa crosticina.





(Dal libro “Pane e roba dolce”)

Ingredienti
Pasta per la brioche
Lievitino
135 g di farina di forza (manitoba)
13 g di lievito di birra (il mio secco naturale attivo 3 g)
75 g di acqua tiepida
1 cucchiaino di malto d’orzo (mia aggiunta)

Amalgamare tutti gli ingredienti e lasciate lievitare per 30 minuti.
(Se usate il lievito secco naturale: sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con 1 cucchiaino di malto o zucchero di canna).

Impasto
400 g di farina di forza (manitoba)
75 g di zucchero (per me di canna sottile bio)
120 g di latte tiepido (per me di soia bio)
3 tuorli d’uovo bio
1 cucchiaino di sale
120 g di burro (per me di soia bio)

Per la farcia

75 g di uva sultanina
75 g di scorza di arancia candita (per me arancia e cedro)
50 g di burro (per me di soia bio)

Per la glassa velante
4 cucchiai di zucchero a velo
1 albume


Procedimento


Mettete in una ciotola la farina setacciata facendo la fontana, versate al centro il latte tiepido, i tuorli, lo zucchero, il sale e amalgamate con un pò di farina, unite il burro e battete fino a quando si staccherà dalle pareti della ciotola. Rovesciate sul piano di lavoro, unite il lievitino e battete finchè i due impasti non saranno amalgamati. Rimettete nella ciotola e fate lievitare per 1ora o finchè sarà raddoppiata.

Rovesciate sul piano di lavoro infarinato e stendere l’impasto a rettangolo di 2-3 mm di spessore, senza lavorarlo. Spennellate con il burro fuso, cospargete l’uva sultanina, precedentemente ammollata e asciugata, distribuite anche la scorza di arancia candita e tritata. 

Arrotolate il lato più lungo. Tagliate questo rotolo a metà per il lungo con un coltello affilato e sottile, infarinandolo ogni tanto. Separate delicatamente i due pezzi, girarli tenendo il lato tagliato verso di voi e formate una treccia facendo in modo che il lato tagliato rimanga il più possibile all’esterno. Mettete in una teglia e chiudete a ciambella.
Spennellate con il burro fuso e fate lievitare per 30-40 minuti coperta a campana (deve quasi raddoppiare). Infornate a 200°C per 20-25 minuti.

Nel frattempo diluite 4 cucchiai di zucchero a velo con l’albume fino ad avere una glassa semidensa.  Una volta sfornata, spennellate con la glassa e fate asciugare in forno per 30 secondi.

Buona Preparazione!


29 commenti:

  1. E' spettacolare.. in effetti leggendo il pprocedimento.. non è difficile da fare tutt'altro!!!!
    due domande: dove trovi il lievito naturale secco e il burro di soia? smackkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, sia il burro che il lievito li trovo a naturaSi... Provali sono ottimi!
      Grazie Claudia :)

      Elimina
  2. E’ stupenda :) E con il latte di soia sarà doppiamente soffice. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, ci sta benissimo il latte di soia!
      Grazie Federica:)

      Elimina
  3. L`ho fatta una volta sola tesoro ma il tipo salato ma dolce wow deve essere ancora piu buona e la tua lo è di sicuro!!! Bacioniiiiii , Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prossimamente proverò anche quella salata... mi piace troppo!
      Grazie Imma!

      Elimina
  4. Ciao Sara,
    che meraviglia!!!! Chissà che buona... e poi con burro e latte di soia da provare...
    baci
    Federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pura bontà... provare per credere!
      Grazie Federica :)

      Elimina
  5. beh si commenta da sola da quanto è stupenda!! ^_^

    RispondiElimina
  6. SARA E' BELLO E SICURAMENTE BUONO BRAVA BACI ISA

    RispondiElimina
  7. E' uno spettacolo,c'è la sorella anche nel mio blogghino,con un altro nome ma è quasi uguale.Si presenta benissimo e con la farcitura si può sempre variare!Un abbraccio Sara e brava come sempre!

    RispondiElimina
  8. Semplicemente splendida :)

    RispondiElimina
  9. soffice e gustosa l'angelica...la tua stupenda!

    RispondiElimina
  10. superbe!!!!!!!!!!
    bonne journée

    RispondiElimina
  11. Queste sorelle Simili sono delle tentatrici!a me piace!

    RispondiElimina
  12. Bellissima! Non sapevo del burro di soia. Grazie dell'info.

    RispondiElimina
  13. Wowwww, è bellissima!!!
    Complimenti!!!
    A presto!!

    RispondiElimina
  14. questo intreccio ammaglia....
    baci.

    RispondiElimina
  15. WAW: strepitosa!! Se ci provo io chissà cosa intreccio, la tenda di casa invece della torta, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. Prima o poi la devo fare. E' tanto che l'ammiro sui blog di diverse amiche, ora anche da te. Una meraviglia, io già la vedo accanto a una tazza di latte.

    RispondiElimina
  17. ciaooo piacere di conoscerti complimenti x il blog e per le tue creazioni golose---tua nuova follower :-) passa a trovarmi...ti aspetto...

    http://assaggi-incucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
  18. Ciao sara! ma che bella...si commenta da sola!! e deve essere buonissima ^_^ complimenti ;)) baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  19. è favolosa, ti è venuta perfetta!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  20. Un dolce bellissimo, che accontenta perfettamente il mio gusto. La inserisco tra le ricette da sperimentare. Passa anche da me, sono sicura che avrai buoni consigli per aiutarmi a crescere :)

    RispondiElimina
  21. quanto è bella!anche io la voglio fare da tanto!

    RispondiElimina
  22. E' da tanto che la voglio fare anche io, e me l'hai fatto tornare alla mente con queste tue immagini belle e golose! Buona domenica!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.