Rose di pizza



Dopo aver fatto le girelle di pizza, prima con i peperoni e poi con le zucchine, non poteva mancare questa versione altrettanto gustosa, ma con una più allettante presentazione. Il procedimento è identico ed il ripieno può essere variato secondo i vostri gusti, ho usato il cavolo nero perchè è quello che ho spesso in frigo, ma vanno bene anche altre verdure di vostro gusto. L’impasto di solito lo preparo la sera prima e lo faccio riposare tutta la notte in frigo, in questo modo posso usare meno lievito e la pizza rimane più digeribile, ma se si hanno voglie improvvise, si può preparare anche lo stesso giorno, allungando i tempi di lievitazione o aumentando un pò il lievito. Possiamo usare poco lievito anche d’estate, quando le nostre cucine saranno calde, gli impasti lieviteranno in brevissimo tempo.




Rose di pizza 

Ingredienti
300 g di farina 0 
50 g di farina integrale
100 g di farina manitoba
260 g (circa) di acqua tiepida
3 g di lievito secco (mastro fornaio) o 10 g Fresco
1 cucchiaino di malto d’orzo o zucchero di canna
1 cucchiaino di olio e.v.o
1 cucchiaino di sale 

Per la farcia
500 g di cavolo nero o erbette di campagna o altra verdure di vostro gusto
150 g di prosciutto cotto
250 di mozzarella 
1 spicchio di aglio
elio e.v.o
sale 
pepe


Procedimento

Preparate il lievitino: impastate in una ciotola il lievito con 50 g di farina di manitoba con il malto sciolto in 50 g di acqua tiepida (presi dal totale), coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio. Setacciate il resto della farina, mettete al centro il lievitino ottenuto, l'olio, versate l’acqua a filo, impastate e aggiungete il sale, continuate a lavorare fino ad ottenere un impasto liscio e morbido (la dose dell’acqua è indicativa, dipende da quando assorbe la farina). Mettete nel forno spento con la lucina accesa e lasciate riposare per un’ora. 

Riprendete l’impasto, fate un paio di pieghe e lasciateli lievitare fino al raddoppio. Nel frattempo pulite le verdure, lavatele, lessatele in acqua bollente salata, scolatele, strizzatele e ripassatele in padella con olio e l’aglio, salate, pepate, eliminate l’aglio e tenete da parte. 

Allargate l’impasto con il mattarello facendo un rettangolo di circa 25 cm per 45 cm. Distribuite sopra le verdure, le fette di prosciutto, la mozzarella tagliata a dadini e una macinata di pepe. Arrotolate dal lato lungo, coprite con un panno e lasciate riposare sul piano di lavoro 20/30 minuti. Tagliate le fette di 3 cm circa e sistematele in una teglia circolare. Lasciate lievitare ancora per circa 30 minuti e infornate a 180°C per 25/30 minuti circa (regolatevi con il vostro forno). 

Note

Per queste preparazioni uso spesso il lievito madre, ma ho fatto la versione con il lievito di birra secco perché il risultato finale mi soddisfa molto e anche perché non tutti posseggono la pasta madre.

Come mi ha suggerito Barbara, per fare staccare le rose più facilmente al momento di servirle, spennellare con olio ogni fetta prima di posizionarla nella teglia.





42 commenti:

  1. che meraviglia !!!!!! anche a quest'ora me ne mangerei un bel pezzo tanto è invitante!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  2. buona questa torta di rose salata.

    RispondiElimina
  3. E’ bellissima, la torta delle rose mi lascia sempre incantata. E con il ripieno di cavolo nero sicuramente originale e gustosissima. Io l’ho scoperto da poco e mi piace davvero un sacco. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  4. Sono passata di qui per segnarmi gli ingredienti per il cake di mele e ricotta e mi vedo questa bellissima pizza! Questo è un colpo basso... non si fa, Sara... mi devi preparareeee!
    Una domanda: i pezzi si staccano bene senza rompersi? Al corso ci avevano consigliato di spennellare la parte esterna di ogni pezzo con un po' di olio. Che dici?
    Buona giornata cara Sara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe essere un ottima idea quella di spennellarli di olio, lo terrò presente per la prossima volta... senza olio si staccano bene ma non perfettamente, comunque molto dipende anche dalla grandezza della teglia, per questa dose si può usare una teglia più grande di questa mia, ne andrebbe bene una di circa 30cm, vengono meno fitte, tanto ci pensa la lievitazione a tenerli unite.
      Grazie per la dritta Barbara! Buona giornata anche a te carissima ;-)

      Elimina
    2. Prego Sara! Avevamo fatto una cosa molto simile nel corso di Buffet. Ognuno ha preso un pezzo con la mano facilmente. Mi piace molto questo modo di proporre la pizza, è bellissima! E ci si può divertire molto con gli ingredienti.

      Elimina
  5. Ammazza Sarè.. che figurone!!!!! mai pesnato alla torta di rose in versione pizza farcita.. gnamm gnamm.. baci e buona giornata .-)

    RispondiElimina
  6. io per ste cose... potrei vivere di lievitati!! ahimè ;-p! bellissima idea da presentare in tavola, una variante della torte delle rose.. (senza uova e burro però.. il che.. ha i suoi vantaggi!) brava

    RispondiElimina
  7. Ma che buona! Non avevo mai pensato di fare una pizza così. La proverò sicuramente! Grazie per questa ricetta
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
  8. La torta di rose salata deve essere deliziosa e poi io i lievitati li faccio anche in piena estate e questa è buonissima in ogni stagione!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  9. Che splendore!Davvero una bell'idea dal risultato magnifico, adoro la torta di rose, in versione salata ancora di più!Brava!Smack

    RispondiElimina
  10. OHOHOHOHOH!!!!!!, bella, bella, bella, mi piace tantissimo, scenografica e invitante. Bravissima.

    RispondiElimina
  11. E' venuta perfetta questa torta salata
    è molto bella, complimenti
    ciao

    RispondiElimina
  12. Bellissima torta di rose, io ho imparato a spennellare i vari pezzi con olio prima di mettere a lievitare così poi è facilissimo staccarli con le mani. dici che posso evitare il passaggio? un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai provato a spennellarli con l'olio ma penso che sia meglio per farli staccare più facilmente... anche Barbara me l'aveva suggerito... è una cosa che terrò in mente per la prossima volta! Grazie del passaggio Stefania!

      Elimina
  13. Che dire di questa torta, è una favola!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Oltre che buonissima è molto bella! Complimenti!

    RispondiElimina
  15. Ciao sara bellissima, molto d'effetto complimenti, grazie per la ricetta buon week end baci rosa a presto.)

    RispondiElimina
  16. Grazie per aver pensato a noi orfane di PM :) Pensando ad un buffet trovo che sia una ricetta perfetta, poi come suggerisci tu si possono usare ripieni diversi per soddisfare tutti i gusti. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, che ridere Marina... orfane di PM :O Troppo forte!
      Un grande abbraccio!

      Elimina
  17. mmmmh a quest'ora del pomeriggio me ne mangerei una fetta!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  18. E' un vero spettacolo !!!
    Deve essere davvero buonissima!!!
    Un saluto Carmen

    RispondiElimina
  19. Sara questa la provo a fare per gli antipasti di Pasqua, è l'ideale per i miei invitati, mi piace tantissimo è molto primaverile e colorata! Baci

    RispondiElimina
  20. questa torta è splendida, il ripieno poi è molto gustoso... con i lievitati sei imbattibile!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magaaaaari... grazie Caia per la stima! ;-)

      Elimina
  21. Ha un aspetto da favola questa pizza alle rose. E' quasi un peccato mangiarla da quanto è bella... ma che dico... il peccato sarebbe farla avanzare da quanto deve essere buona... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe proprio un peccato farla avanzare! Grazie Ilaria!

      Elimina
  22. Che figata la torta di rose fatta a pizza! Anche io ne ho fatta una da poco...ma in versione dolce e con ben tre tipi di marmellata! ;-)

    RispondiElimina
  23. è tanto che voglio provare la torta delle rose... vuoi vedere che comincio col provarla salata? bellissima idea!

    RispondiElimina
  24. Ciao sono Fabiola la tua compagna di dai ci scambiamo una ricetta, partecipi?? ti aspetto.

    RispondiElimina
  25. Scusami se non sono passata prima a dirti che questa pizza è un capolavoro!!! Ma chissà quando potrò farla senza glutine! Buona domenica cara :-*

    RispondiElimina
  26. Perdindirindina! E' bella che più bella non si può! Complimenti davvero :-)

    RispondiElimina
  27. mi ispira da matti buona giornata simmy

    RispondiElimina
  28. Oddio ma che meraviglia...l'orario poi non aiuta a far finta di niente..quanto ne vorrei un pezzetto!!! :P Io sono nuova qui su blogger le mie ricettine sono molto semplici ma se ti va passa a darci un occhio..buona giornata!
    http://profumodibasilico-irene.blogspot.it/

    RispondiElimina
  29. no ma è fantastica!!!!!!!!! Me la segno assolutamente! ci vorrebbe un bel video anche per le impedite come me :))

    RispondiElimina
  30. E' più facile di quanto tu possa pensare, te lo assicuro... se hai bisogno di chiarimenti chiedi pure! Grazie Monica :-)

    RispondiElimina
  31. Ciao fantastica ricetta ... se la faccio la sera prima devo fare la prima lievitazione e le pieghe?

    RispondiElimina
  32. Scusa un'altra cosa: ma la farina Manitoba e la 0, che vedo indicate nella ricetta, non sono la stessa cosa?

    RispondiElimina
  33. Scusa un'altra cosa: ma la farina Manitoba e la 0, che vedo indicate nella ricetta, non sono la stessa cosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao serena, scusa se rispondo in ritardo ma i tuoi commenti erano finiti nello spam.
      La farina manitoba può essere 0 oppure 00 è una farina (canadese) forte ed ha un'alta percentuale di proteine 14-15% mentre l'altra è una farina debole.
      Se la fai la sera prima puoi eseguire gli stessi passaggi della ricetta.
      Grazie!

      Elimina
    2. Ciao serena, scusa se rispondo in ritardo ma i tuoi commenti erano finiti nello spam.
      La farina manitoba può essere 0 oppure 00 è una farina (canadese) forte ed ha un'alta percentuale di proteine 14-15% mentre l'altra è una farina debole.
      Se la fai la sera prima puoi eseguire gli stessi passaggi della ricetta.
      Grazie!

      Elimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.