Canederli (Knödel) di cavolo nero con fontina e burro alle noci



Un piatto della tradizione tirolese di una bontà unica. Dopo averli mangiati in Trentino dovevo assolutamente provarli con la ricetta tipica del posto. Io li ho volutamente realizzare con il cavolo nero al posto degli spinaci, ingrediente tipico della cucina toscana, che normalmente si usa per la ribollita e zuppe varie. Mi piaceva l’idea di sperimentare un gusto nuovo e devo dire che il successo è andato ben oltre ogni mia aspettativa, sono venuti delicati e molto gustosi. Da provare anche con gli spinaci o altre verdure di vostro gusto.





Canederli (Knödel) di cavolo nero con fontina e burro alle noci
Ingredienti
Per 4 persone
170 g di pane bianco raffermo tagliato a dadini
200 g (al netto) di cavolo nero
2/3 cucchiai di burro o olio e.v.o.
2 uova
2 cucchiai di farina
60 ml di latte
50 g di fontina tagliata a dadini
70 g di cipolla
1 spicchio di aglio
un pizzico di noce moscata
sale
pepe 

Per condire 
Burro q.b.
noci tritati q.b.
parmigiano q.b.


Procedimento
Tagliate il pane a piccoli dadini e mettetelo in una ciotola. Pulite le foglie di cavolo nero, sfilandoli dalla costa centrale, lessateli in acqua bollente salata, scolateli, strizzateli e tritateli. Sbucciate e tritare sottilmente l’aglio e la cipolla, fateli rosolare nel burro (io nell’olio), unite al soffritto il cavolo nero tritato, aggiungete la noce moscata, il sale e il pepe macinato al momento. Lasciate intiepidire e versate il tutto nel bicchiere del frullatore ad immersione, aggiungete le uova, il latte e frullate, versate nella ciotola del pane, regolate di sale e pepe macinato al momento, amalgamate bene facendo inzuppare tutto il pane, coprite la ciotola e lasciate riposare per 20/30 minuti in frigorifero. Intanto fate bollire dell’acqua in una pentola capiente. Aggiungete al composto il formaggio tagliato a dadini, la farina e amalgamate. Formate un canederlo inumidendo le mani, buttatelo nell’acqua bollente salata se non si rompe, continuate, altrimenti aggiustate prima di farina ma senza esagerare. Fate cuocere i canederli per 15/20 minuti. Intanto in un tegamino fate sciogliere il burro (regolatevi nella quantità), aggiungete le noci tritate. Scolate i canederli con una schiumarola, impiattate, spolverate con il parmigiano e versate il burro alle noci. Serviteli caldi. 


Buona preparazione


Canederli rifatti da Barbara

31 commenti:

  1. Ciao bella, deliziosi i tuoi canederli!Adoro il cavolo nero, e assieme alla fontina è davvero speciale!Bravissima, smack

    RispondiElimina
  2. Grazie Meggy, sei una buona intentitrice... sono veramente speciali ♡ Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. ciao sara bellissimi, li facevo anch'io con altri ripieni, sono gustosissimi, grazie per la ricetta e complimenti, buon week end rosa baci.)

    RispondiElimina
  4. quanto sono buoni i canederli in tutte le loro varianti!!!i tuoi sembrano squisiti!!!!

    RispondiElimina
  5. Che buoni che devono essere Sara!!! Io il cavolo nero difficilmente lo trovo qui, per cui mi toccherà farli con gli spinaci :-( Il condimento di burro alle noci mi piace assaiiiiii :-))
    Buon fine settimana anche a te

    RispondiElimina
  6. Che bellissimi canederli mio marito me ne aveva parlato , ma non credevo che fossero così!!
    bellissimi brava baci!!

    RispondiElimina
  7. Mi ripromettos emrpe di farli.. ma non li ho mai nemmeno assaggiati!! devono essere buonissimi nella tua versione con cavolo nero.. anch'esso mai assaggiato! baci e buon w.e. .-D

    RispondiElimina
  8. Il connubio tra Trentino e Toscana mi piace molto....adoro i konodel in tutte le sue varianti!!!

    RispondiElimina
  9. E' da tempo che vorrei provarli. Me li hai ricordati.

    RispondiElimina
  10. Che belli! Io ho provato un paio di volte a fare i canederli ma sempre con risultati che lasciavano un po' a desiderare.... I tuoi sono davvero bellissimi!

    RispondiElimina
  11. Sono molto belli di questo colore, brava e un buon fine settimana a te ciao

    RispondiElimina
  12. Mai provati ma mi piacciono molto: quel loro colore verde è molto invitante, chissà che buoni!

    RispondiElimina
  13. Mi piace questa tua versione di canederli! me la segno! Ciao

    RispondiElimina
  14. curiosavo nel blog di dolcipensieri e non so come sono finita da te, e mi sono bloccata su questi canederli favolosi.. io vado matta e mi cimenterò, non sono tanto brava ma ci provo. e divento tua fan, il tuo blog mi piace molto! ciao sara!!!

    RispondiElimina
  15. wow io adoro il cavolo nero e cascasse il mondo ma li rifarò a brevissimo.
    Quando vedo queste ricette il freddo inverno non mi fa più così paura :-P

    RispondiElimina
  16. la tua versione con il cavolo nero mi piace molto e la foto è veramente bella!
    bravissima Sara ^__^

    RispondiElimina
  17. Non ho mai realizzato questa ricetta: forse è giunta l'ora! Buon fine settimana anche a te e a tutti coloro che leggeranno questo commento

    RispondiElimina
  18. Complimenti per il tuo blog, mi piace molto, sia nell'estetica sia per le ricette.
    Ciao ily.

    RispondiElimina
  19. Che buoniiiiii!!!!...con la fontina poi...mmmmmmmhhhhhhh!!!!

    RispondiElimina
  20. Sara sai che io i canederli li ho sempre mangiati in brodo? trovarli asciutti mi piace da matti e mi segno la ricetta il mio papà ne và matto! baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  21. Sono esterefatta!!! Di canederli ne ho mangiati di tutti i tipi, ma con il cavolo nero mai, devono essere superlativi, se non ti spiace, prossimamente li ritroverai nel mio blog, ovviamente citandoti, questo è piatto che regalerà attimi di pura felicità alla mia dolce metà.
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  22. Molto buoni, complimenti. Smack

    RispondiElimina
  23. @Sara, certo che non mi dispiace, ne sarò felice, anche perché la bontà è assicurata... avvertimi quando li posti, verrò a vederli con molto piacere! Un abbraccio

    Grazie a tutti, provateli e fatemi sapere!
    Buona domenica

    RispondiElimina
  24. adoro i canederli ma li ho sempre fatti semplici, questa versione mi incuriosisce molto! anche il colore è bellissimo...

    RispondiElimina
  25. buoni...ti vorrei invitare al mio primo contest “DENTRO AL RICCIO”, ricette a base di CASTAGNE! Se ti và, passa a trovarmi. http://dentrolapentola.blogspot.com/2011/10/dentro-il-riccioil-primo-contest-di.html

    RispondiElimina
  26. Grazie Sara! Per un istante ho rivissuto periodi bellissimi trascorsi in montagna. Ho sempre mangiato benissimo e i Canederli mi piacevano taaaaanto!
    Non ho mai provato a farli, ma ora sono molto tentata... per domani è già programmata la pizza, ma la prossima domenica Knödeeeeeel! Quelli che hai fatto son troppo belli!

    RispondiElimina
  27. Grazie a te Barbara, ti invito a provare questa ricetta, so che non ami moltissimo le verdure ma ti assicuro che sono molto delicati... Buona pizza Barbarella! Bacioni

    @Micaela
    @Matteo
    Grazie!!!

    RispondiElimina
  28. Sono andata tante volte in Trentino, ma non mi è mai capitato di assaggiarli. Adesso grazie alla tua bella ricetta posso togliermi questo sfizio preparandoli da sola...

    RispondiElimina
  29. Che delizia che sono mi riprometto sempre di farli mannaggia e poi mi dimentico ma adesso segno tutto e di sicuro lo proverò!!baci,Imma

    RispondiElimina
  30. Ecchimeee! Bravissimaaaaa!
    Allora, li abbiamo fatti. Le stesse identiche quantità, ma abbiamo usato delle erbette miste. Consistenza perfetta ed equilibrio di sapori. Nessun problema nella fase di cottura.
    Poi te li faccio vedere perchè ne abbiamo tenuti da parte alcuni per la foto.
    Ti ringraziamo tanto!

    RispondiElimina
  31. Ciao Barbara, non sai che piacere mi fa... d'altronde se si segue la ricetta con le stesse quantità la riuscita è garantita, parola di Sara e adesso anche di Barbara e Maurizio... Sono stracontenta :)
    Grazie mille per la fiducia!!!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.