Risotto con crema di baccelli di fave e carciofi




Non avrei mai pensato di riciclare in cucina i baccelli delle fave fresche, fino a che non li ho visti utilizzare da un cuoco siciliano. Un ingrediente che ha stimolato la mia creatività, il caso ha voluto che avessi in casa delle fave fresche, cosi mi sono messa subito all’opera… Un risultato davvero sorprendente, a tal punto da avere realizzato anche un’altra ricetta che presto condividerò.



Ingredienti
320 g di riso carnaroli
3 carciofi
12 baccelli di fave fresche
1 spicchio di aglio
1 scalogno
brodo vegetale
50 g di parmigiano (o grana)
olio e.v.o.
sale
pepe



Procedimento

Pulite dalle foglie dure i carciofi e lasciate la parte tenera del gambo, tagliateli a fettine e tuffateli in acqua e limone. Sgocciolati i carciofi, metteteli in una padella con olio e lo spicchio d’aglio intero, fateli stufare lasciandoli leggermente croccanti. Eliminate l’aglio e teneteli da parte.

Scegliete i baccelli di fave più freschi e non troppo grandi, lavateli accuratamente. Prima di sgusciare le fave eliminate il picciolo e i filamenti laterali al baccello. Cuocete i baccelli in acqua bollente per 4-5 minuti, metteteli nel bicchiere del frullatore a immersione e frullate fino ad ottenere una crema.

In un tegame mettete lo scalogno affettato sottilmente, fatelo stufare in un pò di olio e un cucchiaio di acqua e quando si sarà ammorbidito versate il riso, fatelo tostare fino al raggiungimento del calore, versate uno o due mestoli di brodo alla volta, mescolando e aggiungendo ogni volta che il precedente sarà evaporato. 

A metà cottura aggiungete la crema di baccelli di fave e i carciofi che avete messo da parte, regolate di sale e finite di cuocere. Spegnete il fuoco, aggiungete il pepe macinato fresco, un cucchiaio di olio e il parmigiano, mantecate e coprite. Fate riposare 2 minuti prima di servire.







2 commenti:

  1. Una ricetta davvero curiosa!Non sapevo che si potessero utilizzare i baccelli in questo modo!Una ricetta sicuramente da provare!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è stata una scoperta... in effetti la curiosità è tanta, non resta che provare :-)

      Elimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.