Tartellette alle mandorle



Le crostate sono i dolci che più amo, le crostatine poi le trovo ancora più allettanti, una mini porzione è la dose giusta per soddisfare la golosità, ma vi dico subito che con queste tartellette non funziona proprio così, mentre ne addentate una avete già in mente di farne fuori un’altra... Non dite poi che non vi avevo avvertiti... La frolla che ho utilizzato è una delle mie all’olio, mentre il ripieno l’ho liberamente adattato da una ricetta di Luca Montersino.







© Per la frolla
Ingredienti
(per 8 tartellette)
250 g di farina 00 bio
50 g di semola rimacinata di grano duro bio
40 g di olio e.v.o. delicato
40 g di olio di riso (o di semi)
80 g di zucchero di canna bio (sottile)
2 uova bio
3 g di lievito chimico (per dolci)
la punta di un cucchiaino di vaniglia bourbon (o cannella)
30 g di marsala (o acqua) o la quantità che assorbe la vostra farina
una presa di sale


Per il ripieno
(liberamente adattato da una ricetta di Luca Montersino)
100 g di mandorle di Avola (con la pellicina)
2 mandorle amare (o 2-3 gocce di essenza naturale di mandorle amare)
120 g di zucchero di canna bio
1 uovo bio
1 cucchiaino da tè di cacao amaro
2 cucchiai di marsala


Per decorare
Filetti di mandorle


Procedimento

Tritate finemente le mandorle con tutta la loro pellicina e lo zucchero, mettete tutto in una ciotola, aggiungete il cacao setacciato, il marsala e l'uovo, amalgamate e tenete da parte.

Per la frolla: frullate le uova con l’olio e il pizzico di sale, deve risultare un composto cremoso. Mescolate Le farine, lo zucchero e il lievito setacciati, aggiungete il composto frullato, impastate velocemente e lasciate riposare in frigorifero per 20-30 minuti (l'impasto si riesce a stendere anche senza riposo in frigo). Stendete la frolla sulla carta forno e tagliate con un coppapasta circolare di un diametro più grande degli stampi. Posizionate la frolla negli stampi (spennellati di olio) alzando i bordi, punzecchiate con i rebbi di una forchetta e farcite con la crema di mandorle preparata precedentemente.  Decorate con filetti di mandorle e infornate a 170°C per 25-30 minuti circa o fino a doratura della frolla.









9 commenti:

  1. bellissime e io ci vedrei bene anche qualche amaretto che con le mandorle mi fa impazzire :-)

    RispondiElimina
  2. Io adoro le monoporzioni soprattutto nei dolci e queste tartellette sono qualcosa di unico e godurioso nella loro semplicità!!Un bacione grande e grazie Sara per rallegrare il nostro spirito con le tue stupende creazioni!!
    Imma

    RispondiElimina
  3. Io devo avere un problema serio, mi ripeto quotidianamente che preferisco il salato al dolce ma giuro non riesco a restare indifferente davanti a queste crostatine!
    Sarà perche la frolla 8anche se all’olio non l’ho mai provata!!!) è una delle poche preparazioni dolci come mi riescono davvero bene?In ogni caso adoro adoro adoro questi dolcetti!Pure con il croccante delle mandorle..gnam gnam!!Baci e buon we

    RispondiElimina
  4. qui in casa ci sono un sacco di pareri: mio marito adora le crostate, io adoro tutto ciò in cui si può affondare un cucchiaino, il piccolino mangia ogni cosa ci stia in bocca e il grandicello preferisce la pizza:-) ti mando il marito ma ti avverto non gliene basterà una ''monoporzione''

    RispondiElimina
  5. oddio che buoneee a me le crostatine così mi fanno impazzireeeeee
    bravissima
    e buon fine settimana

    RispondiElimina
  6. Ok mi hai avvertito, ma lo stesso vorrei correre il rischio ;-)

    un abbraccione e buon week end

    RispondiElimina
  7. sono così perfette!
    Mi piace la ricetta, baci

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia! Sono perfette e chissà che bontà!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.