Pizza semi integrale alla parmigiana



Uno dei condimenti della pizza che più amo gustarmi, sarà che mi piace la parmigiana, ma questo abbinamento lo trovo favoloso! Le melanzane sono grigliate e l'impasto è a lunga maturazione, ma a che serve descriverla...?! Se non l'avete ancora provata, prendete nota e organizzatevi in tempo.






Per la pasta per pizza
Ingredienti
(per 3 pizze da 28 cm Ø)
400 g di farina 0 bio
110 g di farina integrale bio
40 g di manitoba bio
330-350 g (circa) di acqua appena tiepida
1 cucchiaino di malto di riso (o malto d’orzo o zucchero di canna)
1 cucchiaino di olio e.v.o
1 cucchiaino di sale
1 g di lievito secco disidratato (se l’impasto viene lasciato maturare in frigo 24-48 ore, altrimenti se la realizzate in giornata aumentate a 3,5 g facendo lievitare fino al raddoppio) oppure 120-150 g di lievito madre.
olio e.v.o. q.b


Per il condimento

3-4 melanzane lunghe sode (oppure ovali)
polpa di pomodoro (4-5 cucchiai per pizza)
375 g di mozzarella
parmigiano q.b
olio e.v.o
origano
basilico
sale
pepe


Procedimento
In una ciotola versate le farine setacciate. In una ciotolina sciogliete il malto e il lievito in un pò di acqua tiepida (presa dal totale), mescolate bene e aggiungete alle farine insieme all’olio e l’acqua a filo, impastate e dopo aver amalgamato bene, aggiungete il sale, lavorate l’impasto fino a ottenere una palla liscia, Fate un paio di pieghe del 1 tipo e mettetelo in una ciotola unta di olio, coprite con il coperchio o con pellicola trasparente. Dopo circa un’ora di riposo a temperatura ambiente, fate maturare l’impasto in frigo per 24h nello scomparto più freddo. Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto dal frigo, rivoltatelo sul piano di lavoro e dividete in tre pezzi senza lavorarlo. Coprite con un panno umido e lasciateli riposare a temperatura ambiente per un’ora.

Intanto lavate e affettate sottilmente le melanzane. Ungete di olio una griglia, mettetela sul fuoco e fate scaldare a fuoco medio/alto, grigliate le fette di melanzane da ambedue i lati, senza farle bruciare, mettetele da parte.

Prendete i tre impasti, tirateli con le mani in forma circolare, mettete i singoli pezzi nelle teglie oliate e allagate con le mani unte d'olio fino a ricoprire l’intera teglia. Lasciate lievitare 10-15 minuti prima di condire.

Condimento: Versate il pomodoro in una ciotola, condite con sale, pepe, origano e mescolate bene. Mettete adesso un leggero strato di pomodoro condito in ogni pizza, distribuite sopra le fette di melanzane grigliate, la mozzarella tagliata a cubetti e una spolverata di parmigiano. Versate un filino di olio e infornate a 240/250°C nella tacca superiore del forno per 10-12 minuti o fino a lieve doratura. Servite con foglie di basilico fresco.


Nota
1 g  di lievito di birra secco si può sostituire con 3 g di lievito di birra fresco.
3,5 g di lievito di birra secco si possono sostituire con 12,5 g di lievito di birra fresco.
 




Ogni volta che si parla del tempo, 
provo la sensazione netta che si intenda parlare di qualcos'altro.
"Oscar Wilde"



24 commenti:

  1. no va beh che meraviglia!!!!! Grande Sara!! buona settimana!!

    RispondiElimina
  2. Amo la pizza alla parmigiana, mi hai colpito ed affondato..
    Buona settimana

    RispondiElimina
  3. Che idea favolosa Sara è una pizza con una base speciale e un ripieno da urlo!!Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  4. Geniale la “parmigiana” sulla pizza :D! mamma mai se chiama quel bel trancio…Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  5. Non posso che concordare con Federica questa pizza-parmigiana è una genialata! e visto che le temperature sono ancora fattibilissime posso accendere il forno e provarla!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  6. Uno spettacolo unico questa pizza croccantina e dal condimento assolutamente desiderabile per me! :)
    LA foto mi fa sognare...

    RispondiElimina
  7. Mamma mia che buona.. con quel condimento Sarè.. baci e buon lunedì .-)

    RispondiElimina
  8. è uno spettacolo, come facciamo a non provarla? tra l'altro è anche uno dei miei condimenti preferiti, perfetto per l'estate, un bacio sara!

    RispondiElimina
  9. Ciao Sara, che squisitezza!!! Questa pizza fa venire l'acquolina, davvero molto gustosa, bravissima!!!
    Bacioni...

    RispondiElimina
  10. ciao ! che bel blog ! appena scoperto partendo da Trattoria da Martina. Volendo usare il lievito fresco, qunato se ne mette ? grazie. Assunta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Assunta, se fai la versione con 24h di maturazione, vanno bene 3g di lievito di birra fresco, altrimenti se la vuoi realizzare in meno ore, circa 12,5 g (mezzo panetto).
      Ovviamente io ti consiglio la lunga maturazione, se la provi non tornerai più indietro credimi! Fammi sapere... Grazie per il passaggio :)

      Elimina
  11. Ottima la pasta semi integrale, anche noi sperimentiamo spesso gli ipasti più rustici con le nostre pizze!
    il condimento poi, semplice e filante è quello che più si addice!
    baci baci

    RispondiElimina
  12. adoro questa pizza!!!! la parmigiana la metterei ovunque!!!!
    bravissima

    RispondiElimina
  13. Ciao Sara...questa è una delizia vera e propria!!! E' una pizza perfetta...
    baci

    RispondiElimina
  14. SARA CHE SPETTACOLO!!! BRAVISSIMA!!!

    RispondiElimina
  15. Mi tenta questo condimento... Mio marito se la divorerebbe tutta ^_^

    RispondiElimina
  16. Che bontà e che belli dorati i bordi.
    Con la farina integrale deve essere buonissima.
    La devo provare.

    Buona serata.
    Inco

    RispondiElimina
  17. Meravigliosa!
    La lunga lievitazione dà tutto un'altro sapore! da quando l'ho scoperta non ne posso fare a meno!! :)
    se ti va passa a trovarmi! ti aspetto!
    intanto ti seguo!
    ciaoo!

    RispondiElimina
  18. Belle ricette e bel blog! Da oggi ti seguo e mi unisco ai tuoi sostenitori. Se ti va passa a trovarmi, Clementina.

    RispondiElimina
  19. ecco, lo sapevo, mi è tornato l'appetito!! un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. Sara, sei una forza ! Bravissima

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.