New York cheesecake in pentola a pressione

 


Dopo la New York cheesecake con cottura in forno, mi sono imbattuta nella versione in pentola a pressione e dopo averla perfezionata, eccomi qua con tutti i passaggi su come realizzarla. La New York cheesecake in pentola a pressione, è di facile preparazione, in realtà ci vuole più tempo a scrivere la ricetta, che a realizzarla, quindi vi invito a provarla. Le mie cheesecake sono quasi sempre in versioni leggere, ma basta sostituire lo yogurt con la panna per ottenere una versione classica. Per il topping vi potete sbizzarrire come più vi piace, io ho utilizzato delle pesche noci mature, ma si può utilizzare qualsiasi frutta fresca, oppure potete optare per una salsa di vostro gusto da versare al momento di servire.

 


 

Ingredienti
per uno stampo apribile di Ø 18 cm
per la base
100 g di biscotti digestivi (o biscotti simili)
50 g di burro fuso*

Per la farcia
350 g di ricotta fresca** (o formaggio spalmabile)
300 g di yogurt greco bianco naturale
60 g di zucchero
2 uova biologiche
1-2 cucchiaini di estratto di vaniglia
una presa di sale (esalta il sapore degli altri ingredienti)
Utilizzare tutti gli ingredienti a temperatura ambiente

Per il topping
350 g di polpa di pesca noce matura
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di succo di limone
40 g di acqua
1 g di agar-agar

Per la decorazione
palline di pesca noce (o fette)
per la gelatina da spennellare sulla frutta: 50 g di acqua, 1 cucchiaino di zucchero, una punta di cucchiaino di agar agar.

In un pentolino mescolare gli ingredienti della gelatina e fare cuocere a fiamma bassa per 3 minuti ca. Adagiare la frutta fresca sulla superficie della cheesecake e spennellare con la gelatina ottenuta, così facendo si eviterà l’ossidazione.


Procedimento

Per la base: in un mixer mettere il burro fuso e i biscotti spezzettati, tritare fino ad amalgamare il tutto (altrimenti mettere in un sacchetto per alimenti, battere con il matterello e poi mescolare in una ciotola con il burro fuso. Ungere completamente lo stampo, versare i biscotti tritati e pressare con un cucchiaio o con il fondo di un bicchiere. Mettere lo stampo nel congelatore mentre si prepara il composto per la cheesecake.

Per prima cosa foderare con la stagnola la parte esterna dello stampo (base e bordi), facendola aderire bene sulle parete. In una ciotola, mescolare con una frusta manuale, la ricotta, lo yogurt e lo zucchero fino a rendere il composto soffice e senza grumi; aggiungere le due uova incorporandole uno alla volta, la vaniglia e amalgamare bene il tutto. Versare nella base di biscotto ormai indurita e battere più volte sul piano di lavoro, per togliere eventuali bolle d’aria.

A questo punto coprire la superficie dello stampo, con un foglio doppio di carta da cucina (per evitare il trasudo) e uno di stagnola per fare aderire bene il tutto. Versare 300ml di acqua nella pentola a pressione, posizionare la cheesecake sulla griglia con manici e calare nella pentola a pressione, chiudere il coperchio e cuocere in modalità 2 per 40 minuti. Spegnere e lasciare fino al rilascio naturale dello sfiato (8-9 minuti ca.). Aprire la pentola ed estrarre la griglia. Togliere la copertura allo stampo e fare intiepidire sulla stessa griglia.

Per il topping:
Frullare con il frullatore a immersione la polpa della pesca noce sbucciata e tagliata a pezzetti, il succo di limone e l’acqua. In una casseruola antiaderente, mescolare lo zucchero con l’agar-agar, versare il frullato di pesche un pò alla volta e cuocere mescolando continuamente per 3 minuti a temperatura bassa. Fare intiepidire e versate sulla superficie della cheesecake leggermente tiepida. Riporre in frigo  per 5-8 ore (preferibilmente tutta la notte). Decorare con la stessa frutta fresca, spennellata di gelatina. Prima di aprire lo stampo, passare una lama intorno al bordo per staccarla dalle pareti, aprire, sformare e servire.

Note

*La mia ricotta è fresca e colata, quindi prima della preparazione l’ho passata in un colino, ma va bene qualsiasi tipo di ricotta o formaggio spalmabile.

**Per la versione della base senza burro (Qui) la ricetta.

La capacità della mia pentola a pressione è di 5 litri con un diametro di 22cm. Modalità 2 (il massimo della pressione). La mia è per la cottura sui fornelli, ma si può realizzare anche in una pentola a pressione elettrica.

Se non avete una griglia con manici, fare un imbracatura con la stagnola lunga 60-70cm e larga 12 ca. rafforzandola con più strati per potere supportare il peso dello stampo, facendo in modo che diventi sicura per il sollevamento.




Nessun commento:

Posta un commento