Pane al miglio con lievito madre




Durante la scorsa vacanza in Trentino ho acquistato alcuni libri, uno dei quali è: “ Il Pane delle Dolomiti”. Quando ho visto il pane con il miglio ho pensato subito alla giacenza che avevo in dispensa. Ho adattato la ricetta al lievito madre e il risultato finale è stato ottimo, a tal punto da rifarlo, utilizzando così quel che rimaneva del pacco. Avendo usato un lievito diverso, vi do la ricetta con procedimento e tempi differenti da quelli riportati nel libro.


Pieghe (1)

Pieghe (2)


Ingredienti
200 g di miglio
370 g di acqua (per la cottura del miglio)
250 g di farina 0
100 g di farina integrale
150 g di farina manitoba
200 g di lievito madre rinfrescato la sera prima
1 cucchiaino di malto d’orzo o zucchero di canna
250 g (circa) di acqua tiepida
40 g di olio e.v.o
10 g di sale
farina di semola di grano duro per lo spolvero q.b


Procedimento

Preparate l’impasto la sera: 
cuocete il miglio in 370 g di acqua per circa 20 minuti e lasciatelo raffreddare.
Versate nella planetaria le farine setacciate, aggiungete il lievito madre spezzettato, il miglio cotto, l’olio, il malto, mettete l’acqua a filo versando quella che serve. Lavorate per qualche minuto, aggiungete il sale e continuate a lavorare fino ad ottenere una massa liscia e morbida, fate delle pieghe del secondo tipo, mettete l’impasto in una ciotola coperta con pellicola, lasciate riposare un paio di ore prima di riporre la ciotola in frigo per tutta la notte. 

Il giorno seguente riprendete l’impasto, lavoratelo brevemente, fate delle pieghe del primo tipo e lasciate lievitare lontano dalle correnti d’aria. Riprendete l’impasto e dividetelo (sopra un piano infarinato) in cinque o sei parti della stessa grandezza, arrotolateli a palla e disporre con la chiusura sotto sulla leccarda con cartaforno. Incidete dei tagli, spolverate con farina di semola, coprite con un canavaccio e lasciate lievitare ancora per circa un’ora. 

Infornate nel forno ventilato e preriscaldato a 220°C per i primi 10 minuti, abbassate la temperatura a 190° e lasciate cuocere per un totale di 40/45 minuti (regolatevi con il vostro forno). Per gli ultimi 15 minuti di cottura spostate il pane sulla griglia. A cottura ultimata lasciate raffreddare il pane con lo sportello aperto.


Nota
Il libro riporta la ricetta con 25 g il lievito di birra.




27 commenti:

  1. Non ho mai usato il miglio in cucina e addirittura nel pane mi incuriosisce un sacco. Ha un aspetto magnifico, ma on i lievitati fai sempre magie :) Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Ciao, non avevo idea che anche nella preparazione del pane si potesse utilizzare il miglio. Io l'ho usato spessissimo in passato per preparare delle polpette vegetariane e devo dire che mi è sempre piaciuto. Proverò senz'altro anche il pane. Un saluto

    RispondiElimina
  3. bellissimo questo pane, molto originale!!

    RispondiElimina
  4. Ma che bello questo pane!!!!! Originalissimo, mi piace tantissimo!

    RispondiElimina
  5. interessantissima questa ricetta!! con il miglio.. sembra lievitato poi così bene, soffice..

    RispondiElimina
  6. Wow!!!!! bellissimo questo pane!!!!!!!! ma quanto mi piace fare il pane...devo provare questa ricetta con il miglio!!!!!

    RispondiElimina
  7. mai fatto con il miglio.. ma ha un bellisimo aspetto!! t'è venuto proprio bene.. Baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  8. Il miglio wow mi piace e da al pane un profumo e un tocco diverso al tutto quindi l'adoro già!!!!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  9. Adoro i lievitati e questo pane mi piace moltissimo. Ciao.

    RispondiElimina
  10. Fantastica ricetta! bravissima e buona settimana :) ciaoooo

    RispondiElimina
  11. Che stupenda ricetta bellissima , peccato non aver più il lievito madre!
    Complimenti bacioni!!

    RispondiElimina
  12. particolare con il miglio e sicuramente una bontà questo! mi piace!
    mi sono unita con piacere ai tuoi lettori e se ti va passa da me!
    abbracci

    RispondiElimina
  13. Un pane meraviglioso, complimenti!

    RispondiElimina
  14. Davvero favoloso questo pane!!!!...bravissima!

    RispondiElimina
  15. Tra pochi giorni arriverà anche a me il lievito madre così potrò darmi alla panificazione seria!!! Ho anch'io quel libro e mi sa che è arrivato il momento di cominciare a sperimentare qualche ricetta!!!

    RispondiElimina
  16. Ti è venuto una meraviglia!Mai assaggiato il pane al miglio,deve essere buonissimo!Ciao

    RispondiElimina
  17. Mamma che brava, io ho provato una volta a fare un impasto con il miglio e credo che una cosa così terrificante non sia mai ne entrata ne uscita dal mio forno...
    Hai le mani magiche!
    Ah! dimenticavo sono passata per comunicarti che
    se passi da me sono riuscita finalmente a sorteggiare le coppie del "dai! ci scambiamo una ricetta?" così vieni a scoprire chi è la tua compagna di scambio...

    RispondiElimina
  18. ciao Sara bellissimo questo pane mai fatto, si vede che e' lievitato bene ha una bella grana, complimenti, grazie per la ricetta, buona settimana baci rosa a presto.))

    RispondiElimina
  19. Questo pane è una meraviglia, peccato che io non ho il lievito madre...

    RispondiElimina
  20. Ti è venuto una meraviglia super sofficiosa!

    RispondiElimina
  21. che meraviglia, è stupendo...
    con i lievitati sono una frana, qui ho solo da imparare!
    bacioni

    RispondiElimina
  22. Un pane cosi' bello non l'avevo mai visto, bravissima!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  23. Ti è venuto benissimo... ha una mollica veramente molto ben formata. Un ottimo adattamento della ricetta alla pasta madre.

    RispondiElimina
  24. Ciao Sara, Che belle pagnotte hai fatto! La foto ne evoca il profumo. E se le hai fatte più volte devono essere anche buone. Ci arriverò! Devo ancora imparare a fare il pane semplice.
    Buongiorno per tutto il giorno!

    RispondiElimina
  25. che buono!!!ti è venuto divino!complimenti....

    RispondiElimina
  26. ti comunico che mi sono trasferita su giallozafferano, questo è link esatto del mio nuovo blog :

    blog.giallozafferano.it/lapasticciona .

    Ti aspetto sul nuovo blog con tante novità, ciao

    RispondiElimina
  27. che bel blog complimenti! passa a trovarmi!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.