Buchteln... Cucinare nelle Dolomiti


I Buchteln sono dei soffici dolcetti a base di pasta lievitata, una sorta di brioches originarie della Boemia. La ricetta che propongo è stata presa da un libro acquistato in Trentino “Cucinare nelle dolomiti”. Avevo già sperimentato con successo altre preparazioni, quindi non ho esitato a cimentarmi... ottimo risultato e con una preparazione per niente elaborata... sapevo già di andare sul sicuro! 



La ricetta prevede la confettura di albicocche, i buchteln tradizionali (in Baviera chiamati Rohrnudeln) sono farciti con powidl (composta di prugne tedesca), i miei li ho riempiti con la confettura di mele cotogne home-made, ma a vostro gusto potete variare la farcia.



(Dal libro "Cucinare nelle Dolomiti")

Ingredienti
Per 12 buchteln (a me ne sono venuti 16)
20-25 g di lievito di birra fresco (per me 3,5 g lievito di birra secco naturale attivo)
40 di zucchero (il mio di canna sottile bio)
120-140 ml di latte
40 g di burro fuso
2 uova bio
400 g di farina (per me 200 g di farina 00 + 200 g di manitoba)
1 bustina di zucchero vanigliato (per me vaniglia di bourbon)
1 presa di scorza di arancia grattugiata
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di rum (per me liquore cointreau)
confettura di albicocche (per me Confettura di mele cotogne )
burro fuso per spennellare
zucchero a velo per spolverare


Procedimento

Per la biga o preimpasto: mescolate in una ciotola il lievito con lo zucchero e il latte tiepido. Coprite con pellicola la soluzione fermentante e fate riposare al caldo (max 35°C (io l’ho messa nel forno spento con la lucina accesa e un pentolino di acqua bollente) per 20-30 minuti.

Sciogliete il burro, aggiungete le uova, la vaniglia, la scorza di arancia e il liquore, unite la biga, la farina setacciata e lavorare bene tutto con la planetaria o a mano.

Impastate la massa fino a che non si formano delle bolle (io ho fatto anche delle pieghe del secondo tipo), coprite e fate riposare nuovamente fino al raddoppio.

Stendete la pasta (sul tavolo di lavoro infarinato) a 1 cm di spessore e tagliate con una formina rotonda di 6 cm. Riempite ogni  dischetto di pasta con un po' di confettura e richiudete bene la pallina. Immergete i buchteln nel burro liquido (io li ho spennellati) e disporli, con la chiusura rivolta in basso, gli uni accanto agli altri in una pirofila imburrata.

Fateli poi riposare coperti in un luogo caldo (io nel forno spento con lucina accesa e un pentolino di acqua bollente), per 15 minuti o fino a vederli gonfiare un pò (come foto, prima della cottura).

Infornate a 180°C per 30 minuti. Finita la cottura, fate raffreddare i buchteln tenendoli ancora nella pirofila, rovesciarli quindi su una superficie di lavoro, scomporli e servirli ancora caldi con una spolverata di zucchero a velo.


Nota
Meglio consumare i buchteln lo stesso giorno, se avanzano si possono congelare in sacchetti per alimenti.




Suggerimenti e consigli
Appena sfornati possono essere anche immersi in salsa calda di arance (preparata bollendo velocemente succo di arancia e zucchero) oppure serviti con salsa alla vaniglia e gelato alla cannella.





Quando un lievito di bene ti è entrato in un solco dell’animo, 
tutte le altre parti ti si sollevano insieme.
 “Ugo Bernasconi”





26 commenti:

  1. Ciao, io credo che questi buchteln non arrivino al giorno dopo..devo essere goduriosi!

    RispondiElimina
  2. Ciao cara non conoscevo i buchteln e sono contenta di averli scoperti da te perchè adoro i lievitati e il loro aspetto è delizioso
    un bacio paola

    RispondiElimina
  3. Che delizia!!!Li faccio anche io per Pasqua con ripiendo di marmellata di rosa canina!!Sono troppo buoni, con qualsiasi ripieno :)
    Buona Pasqua

    RispondiElimina
  4. Dio mio che meraviglia!!! anch'io li volevo fare per Pasqua.. se riesco, sabato!
    buonissimi.. anche semplici, senza ripieno! un baciotto

    RispondiElimina
  5. adoro questo dolce!! qnd capito da quelle parti è una delle cose che nn mi lascio sfuggire...delizioso con la crema alla vaniglia!!
    complimenti!!!

    RispondiElimina
  6. Sembrano così buoni!!!!! bacioni :-)

    RispondiElimina
  7. Tesoro augurissimi di una serenissima Pasqua anche a te tesoro e che dire di queste brioscine...sono strepitose!!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  8. Ciao Sara,
    è un impasto per nulla complicato quindi mi cimento sicuramente, i tuoi sono venuti benissimo....sofficissimi...pensa che se chiudo gli occhi riesco pure ad immaginare il profumo...
    Bravissima
    Federica

    RispondiElimina
  9. mi piace molto questa preparazione perché sembra molto semplice da fare, la farò sicuramente ma credo che proverò con il cioccolato!!!!
    buona pasqua anche a te.
    al prossimo post Nahomi

    RispondiElimina
  10. stupende e golose!! buona pasqua a te e a tutta la tua famiglia! ciaoooooo

    RispondiElimina
  11. l'ho preparato anche io qualche giorno fa, ma il tuo è venuto benissimo, buona Pasqua, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  12. ciao Sara complimenti e' un vero spettacolo,l'avevo gia' vista in giro nel web ma la tua ricetta mi piace molto ...un abbraccio e BUONA PASQUA.

    RispondiElimina
  13. Che spettacolo! E poi non c'è neanche tanto burro, da copiare!
    Buona Pasqua anche a te, cara, un abbraccio.

    RispondiElimina
  14. Mi hanno sempre attirato questi piccoli panini ma non li ho mai fatti. Devo recuperare quanto prima, mi ispirano troppo e sembrano proprio sofficiosi :) Un bacione tesoro, tanti tanti auguri di buona Pasqua a te e famiglia

    RispondiElimina
  15. Adoro questo dolce, è un po' che non lo faccio... il tuo è magnifico!!! Felice Pasqua a te!

    RispondiElimina
  16. hanno un aspetto strepitoso!!! complimenti!!

    RispondiElimina
  17. sara! che bello e buono questo dolce...litigo sempre un pò con i lievitati ma questo sembra ne valga la pena...baci e buona pasqua!

    RispondiElimina
  18. Tanti cari auguri per una serena e gioiosa Pasqua
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
  19. Non conoscevo i buchteln ! Mi ispirano moltissimo... li preparerò di sicuro. Mi sembrano molto soffici! Un grandissimo abbraccio, carissima e Buona Pasqua.
    Incoronata.

    RispondiElimina
  20. Li conosco perché li avevo visti giusto l'altro giorno sempre in rete.
    Ottimo dolce e con la confettura fatta in casa diventa una vera bontà che ci ricorda la cucina delle nonne, delle mamme, dei meravigliosi dolci casalinghi.
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  21. Davvero belli e soffici, si vede!!
    Buona Pasqua

    RispondiElimina
  22. Quel régal, la mie est moelleuse et donne envie de croquer
    C'est tout ce que j'aime
    Agréable soirée

    Valérie

    RispondiElimina
  23. li voglio li voglio li voglio! Buona Pasqua carissima, non ci deludi mai!

    RispondiElimina
  24. Grazie ragazze, gentilissime come sempre!

    RispondiElimina
  25. li adoro, li ho provati in trentino ed è stato amore al primo assaggio. i tuoi sono bellissimi!!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a... se provi le ricette o vuoi un parere, lascia un commento.